It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Snep: boom degli integratori

L'azienda toscana è specializzata nel network marketing per sostitutivi del pasto

Parola d'ordine: sostituire il pasto per il controllo del peso utilizzando integratori alimentari. E' l'ultima frontiera nella moda salutista e il successo della start up toscana Snep International ne è piena conferma.

Infatti, l'azienda toscana di integratori naturali e prodotti alimentari e salutistici nel 2017 ha visto una crescita del 110%, superiore al +100% registrato nel 2016. Sul mercato da poco più di 3 anni, oggi l'azienda è una realtà imprenditoriale strutturata, che ha coinvolto circa 10.000 collaboratori su tutto il territorio nazionale e 15 dipendenti nelle sedi di Ponsacco e Lavaiano di Lari, con un ricco catalogo di prodotti nelle quattro linee principali, col core business nella vendita di integratori alimentari, cosmetici, caffè e soluzioni per lo sport, Snep International ha costruito il suo successo valorizzando le grandi capacità manifatturiere e scientifiche del territorio, puntando solo su prodotti di altissima qualità e diffondendo le sue soluzioni con una filiera totalmente italiana che opera con un'originale meccanismo di multilevel marketing fortemente premiante e incentivante. La start up è nata a Ponsacco (Pisa) nel 2014, con l'idea innovativa di Giorgio Burgalassi di abbinare le migliori tecniche commerciali del multilevel marketing alle qualità imprenditoriali toscane nel mondo dell'industria alimentare.

"Quando abbiamo fondato Snep International - sottolinea l'amministratore delegato, Giorgio Burgalassi - ci siamo proposti di offrire agli italiani prodotti per il benessere made in italy, grazie alle nostre eccellenze nei campi della medicina e della ricerca, della produzione e del confezionamento, sfidando le multinazionali che dettavano legge su questo mercato. La nostra crescita vertiginosa e la progressiva, inarrestabile diffusione dei prodotti – prosegue Burgalassi - dimostrano che la nostra visione era giusta".

Certo, gli integratori non avranno il sapore della fiorentina, della finocchiona o dei ciccioli (giusto per rimanere in Toscana), ma per la linea si può fare questo e altro.


agu - 2477

© EFA News - European Food Agency Srl