Non riceve alcun finanziamento pubblico
Direttore responsabile:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Ivs (vending), crescono ricavi e utile nel trimestre

Fatturato a 114,2 mln (+6,4%) e utile netto pari a 6,9 mln (+13,1%)

IVS Group, leader nel settore delle macchine distributrici automatiche, ha chiuso il 1° trimestre con un fatturato consolidato pari a 114,2 milioni di euro (+6,4% rispetto ai Euro 107,3 milioni del 1° trimestre del 2018.

Nel trimestre sono state perfezionate 4 acquisizioni, di cui 3 in Italia e 1 in Francia, per un Enterprise Value complessivo di circa Euro 34,2 milioni, con un contributo pro rata temporis al fatturato di circa Euro 2,6 milioni. Il 18 marzo 2019 Ivs si è aggiudicata la gara per l’installazione e gestione dei distributori automatici sulla rete della metropolitana di Parigi. Tale contratto, che partirà dal 2020 e che segue altre importanti aggiudicazioni a Parigi, al di là della rilevanza economica, porterà grande visibilità e ulteriori effetti sulla strategia di crescita di Ivs in Francia.

In aumento del 18,4% l’Ebitda reported consolidato rispetto a marzo 2018, salito da circa euro 23,5 milioni a euro 27,8 milioni (escludendo gli effetti IFRS 16 pari a Euro 25,0, +6,6%).

L’Ebitda Adjusted consolidato sale del 14,9%, da euro 24,4 milioni a euro 28,0 milioni, con un’incidenza sul fatturato del 24,5%. Al netto degli effetti dell’IFRS 16 l’EBITDA Adjusted è pari a Euro 25,2 milioni (+3,6% e 22,1% sul fatturato).

L’Utile netto di gruppo a marzo 2019 è pari a euro 6,9 milioni (dopo utili di terzi per 0,4 milioni), in crescita del 13,1% da euro 6,1 milioni del 2018 (dopo utili di terzi per 0,3 milioni). Il risultato netto include alcuni costi e proventi considerati eccezionali per loro natura, per complessivi Euro 0,2 milioni (al netto dei relativi effetti fiscali), principalmente riconducibili alle acquisizioni. 

L’Utile Netto Adjusted al netto delle voci straordinarie, è pari a Euro 7,1 milioni (dopo gli utili di terzi), in aumento del 4,6% da Euro 6,8 milioni.

La Posizione finanziaria netta è negativa per euro 366,4 milioni, di cui euro 63,0 milioni derivanti dalla nuova applicazione del principio contabile IFRS 16, rispetto a Euro -285,5 milioni a fine 2018, dopo pagamenti nel periodo per investimenti netti pari a Euro 35,2 milioni, di cui circa Euro 13,8 milioni per investimenti tecnici netti, inclusi quelli relativi alle aziende acquisite e pagamenti per investimenti fatti in periodi precedenti ed Euro 21,4 milioni per pagamenti su acquisizioni, che contribuiscono al conto economico del trimestre prevalentemente solo dal mese di marzo 2019. 

Infine, una nota della società spiega che "’implementazione degli investimenti tecnici, dei sistemi digitali e di pagamento di Ivs collegati alla rete di distributori automatici, ha consentito, dall’inizio del 2019, l’avvio delle prime iniziative di co marketing, direct marketing e shopper marketing (in collaborazione con importanti operatori del food & beverage, come Coca Cola, Mars, Ferrero); tali programmi rappresentano un’importante opzione strategica per il futuro e confermano l’attrattività e la leadership nell’innovazione per il vending di Ivs, prima ed unica ad oggi ad aver integrato nel suo network di pagamento fintech la soluzione Alipay della cinese Alibaba".

iab - 7737

© EFA News - European Food Agency Srl