It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Grappe, nasce la nuova Nardini

La gestione operativa della distilleria affidata un nuovo team manageriale

La famiglia Nardini rinnova la più antica distilleria d'Italia, affidando la gestione operativa a un nuovo team manageriale.

Dalla Ditta Bortolo Nardini, la più antica distilleria d’Italia e leader dal 1779 nel mercato delle grappe e dei liquori di eccellenza, nasce per conferimento di ramo d’azienda Distilleria Nardini S.p.A, azienda fortemente voluta dalla famiglia Nardini e dalla stessa controllata al 100%, la cui missione è quella di consolidare e sviluppare ulteriormente la presenza del brand Nardini nel mercato Spirits a livello nazionale e internazionale. La famiglia Nardini, il cui nome, attraverso secoli e generazioni, è divenuto sinonimo di un prodotto – la grappa – icona di una intera Nazione, ha scelto quindi di affidare la gestione operativa della Distilleria Nardini ad un team strutturato di manager di consolidata esperienza nel settore Wine & Spirits, individuando il direttore generale in Massimo Tonini, già a bordo da metà ottobre.

L’indirizzo strategico dell’azienda è affidato ad un nuovo consiglio di amministrazione, che vede la presenza di quattro membri della famiglia affiancati dall’ingresso di Stefano Saccardi, manager proveniente dal Gruppo Campari, con notevole esperienza e storie di successo nell’area Merger & Acquisition.

“Vi era la necessità di focalizzarsi sull’attività caratteristica dell’area Spirit, con una iniezione di managerialità dall’esterno, unita ad una forte propensione allo sviluppo del business sia nel mercato domestico che internazionale”, fa sapere la famiglia Nardini attraverso l’amministratore delegato Michele Viscidi, già presente da sei anni nel Consiglio di Amministrazione dell’azienda.

mtm - 12773

© EFA News - European Food Agency Srl
Similar