It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Falso pomodoro Made in Italy/2: plauso di Gallinella al sequestro

“L’illecita procedura di utilizzare pomodoro concentrato estero miscelandolo con semilavorati italiani è stata riscontrata anche in flagranza"

“Il comparto agroalimentare italiano è una eccellenza del nostro Paese che è necessario valorizzare ma anche tutelare attraverso i controlli. Per questo, esprimo gratitudine e sostegno all’operazione in tema di sicurezza alimentare a tutela del consumatore condotta dal Comando Carabinieri per la Tutela Agroalimentare, che ha portato all’esecuzione di un imponente sequestro nello stabilimento produttivo di una impresa operante nel settore conserviero e della trasformazione agroalimentare, a carico di sei soggetti su cui si indaga per concorso in frode in commercio”. 

È il commento di Filippo Gallinella, deputato del MoVimento 5 Stelle e presidente della commissione Agricoltura della Camera, all’operazione che ha condotto al sequestro di 3.500 tonnellate di conserve di pomodoro etichettate 100% italiano e 977 tonnellate di prodotto semilavorato e concentrato di pomodoro di provenienza extra-Ue, in fusti e bidoni, per un valore complessivo di almeno 3 milioni di euro, all'interno di uno stabilimento della Italian Food - Petti (vedi notizia EFA News). 

“L’illecita procedura - prosegue - di utilizzare pomodoro concentrato estero miscelandolo con semilavorati italiani è stata riscontrata anche in flagranza".

"L'attività investigativa, a cui va il mio plauso, ne ha fatto emergere il disegno fraudolento di attribuire al prodotto caratteristiche di origine e composizione diverse da quelle reali. Ringrazio ancora gli organi di controllo che, con i loro puntuali e costanti accertamenti, tutelano le imprese sane del nostro made in Italy e garantiscono ai cittadini prodotti di qualità” conclude.

red - 18549

EFA News - European Food Agency
Related
Similar