It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Sace: agroalimentare al centro del primo Industry Edu-Lab

"Per fornire agli imprenditori una cassetta degli attrezzi per impostare strategie più strutturate e consapevoli”

L’agroalimentare è stato il settore più resiliente al Covid-19, ma dovrà affrontare numerose sfide per assicurare e consolidare il rilancio della competitività della filiera, soprattutto in ambito internazionale. Ottime prospettive per l’export anche grazie al PNRR, che prevede quasi 7 miliardi di euro dedicati all’agricoltura sostenibile e all’economia circolare, all’avanzamento delle campagne vaccinali in molti mercati chiave ed alla riapertura del settore Ho.Re.Ca.. Per questo motivo, SACE ha deciso di partire proprio dall’agroalimentare per il ciclo di incontri Industry Edu-Lab, i laboratori formativi di SACE Education rivolti alle imprese accomunate da affinità settoriali, che hanno l’obiettivo di rafforzare le competenze tecnico-specialistiche aziendali in tema di crescita sostenibile, gestione del rischio e strategie di internazionalizzazione.

Il tema principale del primo incontro del nuovo programma di formazione di SACE che si è tenuto ieri ha posto al centro l’analisi della competitività del sistema agroalimentare italiano, uno dei fondamentali driver di ripresa dell’economia, con specifici approfondimenti sulla produzione primaria, l’industria di trasformazione e la commercializzazione dei prodotti del Made in Italy nel mercato domestico ed internazionale.

“Le sfide da cogliere per la filiera agroalimentare sono tante con il fine di rafforzare sempre più la competitività delle imprese del settore del Made in Italy per eccellenza – ha dichiarato Pierfrancesco Latini, Amministratore Delegato di SACE - Come SACE puntiamo al miglioramento della loro proiezione internazionale, già di rilievo e che può essere ulteriormente incrementata spingendosi non solo in geografie meno tradizionali per l’export Made in Italy, ma anche facendo sistema e rafforzando sinergie per innescare processi di crescita virtuosi e sostenibili per le nostre aziende, in Italia e all’estero. Con il primo focus sul settore per fare il punto post-pandemia diamo il via all’Industry Edu-Lab, una delle iniziative di SACE Education, ad alto valore aggiunto per le imprese e in cui SACE crede moltissimo per fornire agli imprenditori una cassetta degli attrezzi per impostare strategie più strutturate e consapevoli”.

Il tavolo settoriale del primo incontro ha visto un format innovativo suddiviso in due distinte fasi, una di formazione frontale e l’altra di coaching specialistico, con la partecipazione di rilevanti esperti del mondo istituzionale ed imprenditoriale. Per SACE, in seguito all’apertura dei lavori di Pierfrancesco Latini, Amministratore Delegato di SACE, e di Mariangela Siciliano, Head of Education di SACE, hanno partecipato Alessandro Terzulli,Chief Economist, Luca Passariello, Head of Business Promotion e Fabio Colombo, Responsabile PMI del Centro-Sud. A seguire gli interventi di Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti, Sandro Boscaini, Vice Presidente di Federalimentare e Mirco Della Vecchia, Presidente CNA agroalimentare.

red - 19517

EFA News - European Food Agency
Similar