It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Caffè sul banco degli imputati dello shopping compulsivo

Secondo una ricerca dell'università della Florida la caffeina influisce su acquisti e su quanto si spende

Fate acquisti compulsivi? Comprate cose che poi si rivelano inutili? Siete di quelli che non riescono a resistere all'impulso di cliccare sul pulsante "buy", compra, sui siti di e-commerce? Non fatevene un cruccio: non è colpa vostra, è colpa del caffè. 

A sostenere la (bizzarra?) teoria di un'associazione tra caffeina e impulso all'acquisto è uno studio internazionale condotto dall’Università della Florida del Sud, negli Stati Uniti, e appena pubblicato sul Journal of Marketing. I ricercatori hanno dimostrato che la caffeina influisce su ciò che si acquista e su quanto si spende durante lo shopping. 

“La caffeina, come potente stimolante, rilascia dopamina nel cervello, che eccita la mente e il corpo -spiega l’autore principale della ricerca, Dipayan Biswas, docente di Marketing alla USF-. Questo porta a uno stato energetico più elevato, che a sua volta migliora l’impulsività e diminuisce l’autocontrollo. Di conseguenza, l’assunzione di caffeina porta all’impulsività dello shopping in termini di maggior numero di articoli acquistati e maggiore spesa”. 

Per scoprire la novità, hanno condotto ben tre esperimenti all’interno di grandi magazzini e negozi al dettaglio. Gli esperimenti sono stati condotti installando una macchina per caffè espresso all’ingresso di una catena di negozi di vendita al dettaglio e di articoli per la casa in Francia e in un grande magazzino in Spagna. 

A più di 300 acquirenti è stata fornita una tazza in omaggio, con circa la metà del caffè offerto che conteneva circa 100 mg di caffeina e gli altri decaffeinato o acqua. Ebbene, i ricercatori hanno scoperto che chi ha bevuto una tazza di caffè con caffeina in omaggio prima di girovagare per i negozi hanno speso circa il 50% in più rispetto agli acquirenti che hanno bevuto decaffeinato o acqua. Secondo i risultati, chi ha bevuto caffè ha acquistato quasi il 30% in più di articoli. 

Stessa indagine è stata condotta, questa volta in laboratorio, per quanto riguarda lo shopping online: 200 studenti di business school sono stati divisi tra individui che hanno consumato caffè con caffeina e decaffeinato. Poi, i ricercatori, hanno chiesto di scegliere quali articoli avrebbero acquistato da un elenco preselezionato di 66 opzioni. Anche in questo caso, chi ha consumato caffeina ha scelto più articoli considerati "acquisti impulsivi" (esempio: un massaggiatore) mentre gli altri hanno selezionato oggetti più pratici, come un taccuino.

fc - 25237

EFA News - European Food Agency
Similar