It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Plasmon apre centro ricerche a Napoli

Presso il Ceinge-Biotecnologie Avanzate dell'Università Federico II

Un nuovo centro di ricerca per studiare il ruolo dell'alimentazione nella lotta alle malattie infettive, tra cui anche quelle legate ai coronavirus. E' il nuovo polo scientifico del gruppo Kraft Heinz,  noto in Italia con il brand per l'infanzia Plasmon, inaugurato a Napoli, nel centro Ceinge-Biotecnologie Avanzate dell'Università Federico II. La multinazionale da 25 miliardi di fatturato nel 2019 e più di 42 mila dipendenti in oltre 40 Paesi ha deciso di investire nel Sud Italia mettendo insieme un team di esperti «made in Italy» capaci di trasferire il loro know how tecnico al mondo dell'industria. 

L’idea nasce da una collaborazione ormai consolidata tra l’area Ricerca e Sviluppo della Kraft-Heinz e il gruppo del prof. Roberto Berni Canani, uno dei massimi esperti al mondo nel campo della gastroenterologia e nutrizione pediatrica, che ha condotto diversi studi sulle proprietà benefiche di un nuovo prodotto per l’alimentazione dell’infanzia che nasce dalla fermentazione del latte vaccino con il probiotico di origine umana Lactobacillus paracasei CBA L74. Gli studi condotti dal gruppo del Prof. Berni Canani hanno permesso di definire gli effetti positivi di questa matrice fermentata in particolare nella prevenzione delle infezioni in età pediatrica e hanno facilitato la commercializzazione di una nuova linea di formule per l’infanzia in grado di proteggere efficacemente i bambini dalle infezioni respiratorie e gastrointestinali.

"Gli specialisti della Kraft-Heinz saranno affiancati dai ricercatori del Ceinge e avranno a disposizione tecnologie di ultima generazione" spiega Mariano Giustino, Amministratore delegato del Ceinge. "L’insediamento della Kraft-Heinz presso il nostro Istituto costituisce per noi un passo molto importante sulla strada della collaborazione tra il mondo della ricerca e il mondo industriale".

«La ragione che ci porta al Ceinge è di dare maggiore forza alle attività strategiche di ricerca e sviluppo del nostro gruppo", aggiunge Andrea Budelli, Presidente Continental Europe KraftHeinz Company. "Collaboriamo con i principali Atenei italiani stranieri ma abbiamo scelto Napoli, il CEINGE e la Federico II perché crediamo fortemente nell’importante contributo che i ricercatori del Ceinge potranno dare allo sviluppo nei nostri prodotti".

agu - 12744

EFA News - European Food Agency
Similar