It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Un progetto francese d’irrigazione dei vigneti con acque reflue

Sta per entrare nella fase operativa in Linguadoca, sud della Francia

Secondo quanto riportava ieri l'Unione Italiana Vini,  nella regione francese della Linguadoca, nel sud della Francia, sta per entrare in fase operativa il progetto Irri-AltEau che dal 2013, coinvolgendo diversi partner pubblici e privati, ha l’obiettivo di sviluppare una pratica ragionata, competitiva e scientificamente supportata di irrigazione dei vigneti con acqua reflua trattata, e quindi acqua di qualità fisico-chimica controllata. Al progetto hanno collaborato in questi anni Veolia, società specializzata nel trattamento delle acque reflue, Aquadoc che invece è azienda del settore delle tecnologie per l’irrigazione, la Cantina cooperativa di Gruissan (Cave Coopérative de Gruissan), l’Institut national de la recherche agronomique (INRA) di Parigi, per mezzo dell’Unité Expérimentale Pech Rouge (UEPR) e del Laboratoire de Biotechnologie de l’Environnement (LBE), oltre alla Communauté d’Agglomération francese Le Grand Narbonne.

Come recentemente esposto da Vitisphere, terminata la fase sperimentale, dal prossimo inverno cominceranno i lavori per la creazione delle infrastrutture su 80 ettari di vigneto: 45  parte del vigneto sperimentale di Pech Rouge, presso Gruissan, ed altri 35 di vigneto appartenenti a conferitori delle cantine cooperative di Coursan e Gruissan. Costo di lavori previsti è di circa 800.000 euro, per l’80% finanziati con fondi comunitari. Il sistema di irrigazione dovrebbe così entrare a regime a partire dal 2021.

NDub - 12759

EFA News - European Food Agency
Similar