It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Roncadin apre nuova linea produttiva e crea Jv con Alce Nero

Recupera capacità pre-incendio e punta sul biologico

Roncadin ha messo in funzione Linea 8, un nuovo impianto produttivo in grado di sfornare a pieno regime circa 180.000 pizze al giorno. "Con il raggiungimento di questo traguardo - commenta l'amministratore delegato Dario Roncadin - possiamo considerare completamente conclusa la prima cruciale fase di ricostruzione che Roncadin ha vissuto dopo l'incendio del 22 settembre 2018. Infatti, con la nuova linea, al regime orario regolare di cinque giorni, recuperiamo la capacità produttiva precedente all'incidente (450.000 pizze al giorno)". L'ultima linea realizzata è stata ribattezzata con il numero 8 proprio per mantenere la numerazione storica - le linee 1, 2, 3 e 4 erano state distrutte dall'incendio - e richiamare simbolicamente una continuità. Con il nuovo impianto, lo stabilimento Roncadin di Meduno oggi conta complessivamente quattro linee operative.

"Per il prossimo anno - aggiunge l'ad - abbiamo in progetto di portare la capacità produttiva a 140 milioni di pizze all'anno, grazie anche alla costruzione di un'altra linea, la quinta, che per noi sarà la 'Linea 9''.L'azienda produttrice di pizze surgelate di qualità ha dato vita, inoltre, a una Joint venture con Alce Nero, cooperativa di agricoltori e produttori di alimenti biologici. Alce Nero Freddo SpA, questo il nome della nuova società, vuole proporre, in Italia e all'estero, prodotti biologici surgelati innovativi e con un alto contenuto di servizio. Lo scopo è quello di ampliare l'offerta biologica di Alce Nero attraverso nuove linee di prodotto garantite dall'esperienza di due aziende di riferimento per il settore.

agu - 7319

© EFA News - European Food Agency Srl