It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Assica, un'assemblea fuori dagli schemi

Focus sull'importanza dello sport e del movimento, oltre che sul ruolo dei salumi nell'alimentazione equilibrata

Un fatturato industriale della produzione delle carni trasformate (salumi, carni in scatola, grassi suini lavorati) pari a oltre 8,3 miliardi di euro, di cui 1,5 miliardi provenienti dall’export, oltre 1,4 milioni di ton di prodotti all'anno, 30.000 occupati: è lo spaccato del mondo produttivo dei salumi in Italia emerso dalla recente assemblea annuale di Assica, l'associazione degli industriali delle carni e salumi che raggruppa circa 180 aziende, rappresentative di oltre l'80% della produzione nazionale.

“Il 2018 ha segnato un incremento dei livelli produttivi del settore suinicolo, caratterizzato tuttavia da consumi stagnanti e da un rallentamento della crescita delle esportazioni", ha detto il Presidente di Assica Nicola Levoni. "In questo contesto mutevole e volatile, abbiamo proposto soluzioni alla nostra politica che, con tempestività e impegno ha messo a punto con noi risposte concrete. Registriamo dunque con estremo favore l'approvazione nel Decreto Emergenze in agricoltura di un apposito fondo per l’ammodernamento, l’innovazione e la promozione del settore suinicolo. Un segnale di attenzione tempestivo, concreto e niente affatto trascurabile". 

Il settore è risultato ancora una volta trainato dall'export. "Per una ripresa dei consumi interni, in flessione ormai da anni, occorre ridare slancio all’economia nazionale, ricordando la centralità dell’impresa che non deve essere più vista con diffidenza, ma come un partner importante all’interno della filiera e una garanzia per il consumatore. Oggi sono più che mai una priorità le iniziative volte alla corretta informazione e alla promozione di moderni e corretti stili alimentari e di vita per valorizzare la tradizione e la tipicità del nostro settore”, ha concluso Levoni.

L'assemblea 2019 di Assica è stata caratterizzata da un'iniziativa speciale, la Wellness Cup, dedicata alla sensibilizzazione sul tema dello sport e del movimento che, insieme a un'alimentazione equilibrata, è alla base di una vita in salute. "Con la Wellness Cup", spiega Monica Malavasi, direttore dell'Istituto valorizzazione dei salumi italiani, "abbiamo coinvolto i nostri associati, insieme a giornalisti, persone del mondo dello spettacolo, medici, rappresentanti delle istituzioni, in un torneo di tennis diretto da Adriano Panatta. Un segnale concreto per ricordare come il movimento e l'attività fisica siano pilastri fondamentali per il nostro benessere e e la nostra salute, insieme a un'alimentazione equilibrata, dove anche le proteine animali hanno il loro corretto ruolo".

Guarda il video:

agu - 8179

© EFA News - European Food Agency Srl