It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Cirfood ha pubblicato il Bilancio di sostenibilità 2018

Nasi: "Sostenibilità aspetto irrinunciabile, ingrediente fondamentale del successo di lungo periodo di un’impresa"

Con oltre 40 anni di storia Cirfood Cooperativa Italiana di Ristorazione è una delle maggiori imprese italiane attive nella ristorazione collettiva (ristorazione scolastica, sociosanitaria, aziendale, per militari e per comunità), nella ristorazione commerciale, nel banqueting e nei servizi per il welfare alle imprese, con un fatturato di gruppo di 664 milioni di euro. Oggi è presente in 17 regioni e 73 province d’Italia, in Olanda e Belgio producendo oltre 100 milioni di pasti l’anno grazie al lavoro di oltre 13.000 persone.

Il gruppo ha appena pubblicato il bilancio di sostenibilità 2018. L’impresa si è impegnata innanzitutto a promuovere iniziative mirate a diminuire il proprio impatto ambientale, a prevenire gli sprechi e a ridurre l’inquinamento. In particolare, ha realizzato, un progetto di quantificazione dei rifiuti prodotti, indentificando in umido, plastica, cartone le frazioni più rilevanti su cui avviare studi di modelli di economia circolare.

Nel 2018 L’azienda ha inoltre rivolto grande attenzione alla sostenibilità della supply-chain: sono aumentati infatti del 64,6% i fornitori selezionati sulla base di criteri di sostenibilità e del 69,5% quelli che presentano requisiti di carattere sociale.

Inoltre, i prodotti BIO, DOP, IGP, STG, equosolidali, a filiera corta e a km zero, rappresentano oggi il 23,4% delle materie prime alimentari totali impiegate.

Infine, Cirfood conferma il proprio impegno per l’occupazione: la larga maggioranza dei dipendenti lavora con un contatto a tempo indeterminato (oltre il 92%), inoltre la quota femminile in azienda è pari all’89%.

“Per Cirffod la sostenibilità è un aspetto irrinunciabile, perché crediamo che rappresenti un ingrediente fondamentale del successo di lungo periodo di un’impresa. Le nostre radici, la nostra storia, i nostri valori guida, ci spingono ogni anno a continuare a investire in ricerca e sviluppo per la realizzazione di progetti di promozione della cultura alimentare, di prevenzione dello spreco, riduzione della plastica e di economia circolare”, sottolinea Chiara Nasi, Presidente di CIRFOOD. “Proseguiremo inoltre a lavorare intensamente per ridurre i consumi energetici e idrici, nonché a valorizzare il contributo delle nostre persone nella promozione di buone pratiche per una quotidianità ed un futuro sempre più sostenibili, in linea con gli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU, punto di riferimento anche per la nostra impresa”.


agu - 8300

© EFA News - European Food Agency Srl
Similar