It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Cirfood elimina la plastica dalle mense scolastiche

Progetto pilota nel Comune di Salerno

Cirfood ha trovato una soluzione per l’impiego esclusivo di stoviglie compostabili nella ristorazione scolastica: grazie ad una nuova tecnologia, viene utilizzato un piatto in mater bi termosigillabile insieme a una nuova pellicola, appositamente sviluppata, per la conservazione e protezione degli alimenti trasportati dai centri cottura alle scuole. Il nuovo prodotto permette una maggiore velocità di compostaggio unita alla resistenza al calore fino intorno ai 90°C, rendendolo idoneo a contenere anche pietanze calde o da riscaldare. Si tratta del primo prodotto di questo genere ad essere introdotto sul mercato in Italia, sviluppato da Cirfood insieme a tre aziende italiane leader nel settore del packaging e dei materiali compostabili: Ilip, Corapack ed Ecozema.

I nuovi materiali sono stati introdotti per la prima volta presso il Comune di Salerno, in cui Cirfood eroga 2.200 pasti al giorno. Complessivamente l’iniziativa consentirà di evitare ogni anno l’utilizzo di circa 660 mila piatti, 330 mila bicchieri, 330 mila kit di posate e 120 mila metri di pellicola per la termosaldatura in plastica.Tutti i prodotti utilizzati, inclusa la pellicola compostabile per la conservazione e protezione degli alimenti, che rappresenta un’assoluta novità per il settore, sono certificati secondo le normative per il compostaggio EN 13432 e possono dunque essere conferiti nella frazione organica. 

Ma non è tutto: a integrazione dell’innovazione l'azienda di Reggio Emilia e il Comune di Salerno hanno previsto il trasporto dei pasti dal centro di preparazione alle scuole attraverso 13 mezzi elettrici a 0 emissioni.

agu - 8458

© EFA News - European Food Agency Srl