It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Nestlé, l'utile del primo semestre risente delle cessioni

Fatturato a 45,5 mld CHF (+3,5%), conferma obiettivi 2019

Primo semestre con utile in calo per Nestlé che conferma però la guidance per il 2019. La multinazionale svizzera ha registrato un utile netto di 5 miliardi di franchi svizzeri (4,5 miliardi di euro), in flessione del 14,6%. Da Vevey ricordano che il profitto dello scorso anno ha beneficiato della vendita delle attività dolciarie statunitensi a Ferrero per 2,8 miliardi di dollari e questo ha inciso nel confronto del primo semestre di quest'anno con quello del 2018. Il fatturato è invece aumentato del 3,5% a 45,5 miliardi di franchi svizzeri, mentre la crescita organica è salita del 3,6%, grazie soprattutto a Usa e Brasile. 

"Sono risultati incoraggianti", ha detto il direttore generale Mark Schneider, ricordando il riposizionamento della società che conferma gli obiettivi per il 2019: crescita delle vendite del 3,5%; aumento dell'utile per azione, calcolato a tassi di cambio costanti, e un margine operativo pari o superiore al 17,5%.

Il gruppo intende cedere le attività nella cura della pelle per 10,2 miliardi, mentre è in corso una revisione strategica nel settore salumeria Herta che si concluderà per la fine dell'anno.

agu - 8514

© EFA News - European Food Agency Srl