It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Lotta allo spreco, doggy bag per 4 italiani su 10

Lo rivela indagine Coldiretti/Ixé a commento del progetto "Reduce" del Minambiente

Quasi quattro italiani su dieci (37%) quando escono dal ristorante si portano sempre, spesso o talvolta a casa gli avanzi con la cosiddetta “doggy bag”, mentre una percentuale del 18% lo fa solo raramente. E’ quanto emerge dall’indagine Coldiretti/Ixè sui comportamenti alimentari degli italiani nell’estate 2019 in occasione della diffusione dei test scientifici dei 'Diari di famiglia' del progetto 'Reduce' – Ministero dell'Ambiente/Università di Bologna Distal, illustrati nella sede del ministero dell'Ambiente in occasione della presentazione della settima edizione del premio 'Vivere a spreco zero', dedicato alle buone pratiche nella prevenzione degli sprechi alimentari.

Dall’analisi Coldiretti/Ixè si evidenzia peraltro che il 14% degli italiani ritiene che sia da maleducati, da poveracci e volgare o si vergogna comunque a richiederla e ben il 21% degli italiani non lascia alcun avanzo quando va a mangiare fuori mentre il resto non li chiede perché non sa che farsene.

In Italia è peraltro in vigore la legge 166/16 sugli sprechi alimentari che tra l’altro “promuove l’utilizzo, da parte degli operatori nel settore della ristorazione, di contenitori riutilizzabili idonei a consentire ai clienti l’asporto degli avanzi di cibo. Nonostante la maggiore attenzione il problema resta però rilevante con gli sprechi domestici che – denuncia Coldiretti – rappresentano in valore ben il 54% del totale e sono superiori a quelli nella ristorazione (21%), nella distribuzione commerciale (15%), nell’agricoltura (8%) e nella trasformazione (2%) per un totale di oltre 15 miliardi che finiscono nel bidone in un anno.

red - 8844

© EFA News - European Food Agency Srl
Similar