It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

E-commerce, l'ultima frontiera sono i cocktail

La start up Nio punta a raddoppiare il fatturato nel 2019

L'ultima uscita ufficiale è di questi giorni, alla 42esima edizione del Cannes Yachting Festival. Fino al 15 settembre si possono gustare, ammirando gli yacht, i cocktails NIO, acronimo di Needs Ice Only, giovane startup tutta italiana nata nel 2017 con l'obiettivo di portare fuori dal solito contesto del bar l’arte della mixology. “Abbiamo una produzione di nostra proprietà basata in provincia di Milano. Tutti i cocktail, prodotti artigianalmente da Patrick Pistolesi usando i migliori spirits presenti sul mercato, sono pronti per essere versati in un bicchiere di ghiaccio, senza aggiungere altri ingredienti o reagenti: il nostro pack, infatti, contiene già il drink e per essere aperto basta strappare l’angolo pre-tagliato della confezione”, spiega Alessandro Palmarin, uno dei founder dell'azienda. 500.000 sono stati i cocktail prodotti nel 2018.

“Contiamo di duplicarli nel 2019 e prevediamo un trend di crescita costante nei prossimi anni”, sottolinea Palmarin. Nio punta sul segmento Direct-to-Consumer, servito con l'e-commerce grazie a cui il cocktail arriva a casa in 48 ore. Molto importante, però, è il segmento B2B, soprattutto gli hotel: già attive le collaborazioni con catene come Marriot, B&B Hotels, Moxy e con singole strutture che vogliono inserire un prodotto innovativo, come già succede al Relais San Maurizio a santo Stefano Belbo. Tra gli ultimi eventi curati da Nio, il lancio dell'ultimo album di Fedez “in occasione del quale abbiamo prodotto dei cocktails con la riproduzione della copertina dell’album”, sottolinea Palmarin, e quelle con Moon Boot al Pitti Uomo o con la casa di moda Gdcs per le sfilate di Milano. 

Da quasi un anno Nio fornisce il servizio cocktail delle business class di Air Italy e ha stretto una partnership con la compagnia ucraina Skyup per il servizio a bordo. “Siamo presenti in dieci paesi esteri, dal Cile al Nord Europa, dalla Spagna alla Grecia, passando per Libano e Australia. Stiamo aprendo in Gran Bretagna, saremo pronti a metà ottobre col nuovo sito internet dedicato ai clienti londinesi e una company in loco che si occuperà solo di quel mercato. Ci siamo dati come obiettivo la vendita di 600.000 cocktail dall’apertura”, spiega Palmarin. 

Nio oggi fattura circa un milione di euro ed è pronta a raddoppiare in questo 2019.

agu - 8950

© EFA News - European Food Agency Srl