It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Girolomoni inaugura nuovo molino

Diventa il primo pastificio italiano bio a controllare l'intero ciclo produttivo

Girolomoni ha partecipato alla recente edizione del Sana di Bologna presentando il nuovo molino appena inaugurato, che permette alla cooperativa marchigiana di chiudere la filiera, diventando il primo pastificio bio italiano a controllare l’intero ciclo produttivo, dal seme al piatto.  Il nuovo impianto di molitura della Cooperativa agricola Gino Girolomoni, è entrato in funzione il 26 agosto a Isola del Piano (PU). Direttamente collegato al pastificio, ha comportato un investimento di oltre 3 milioni di euro, per una potenzialità produttiva di farina di 100 tonnellate al giorno e di 20.000 tonnellate all’anno. Con questo nuovissimo molino trova pieno compimento il sogno del fondatore della Cooperativa, Gino Girolomoni. Ora, infatti, sarà possibile controllare la lavorazione del grano in ogni fase, dalla semina alla coltivazione, dalla raccolta allo stoccaggio, dalla pulitura alla macinazione, per ottenere una semola “cucita” su misura e garantire così un gusto unico alla pasta Girolomoni.

“È un investimento importante che abbiamo meditato a lungo ma che abbiamo ritenuto necessario per realizzare il progetto del nostro fondatore e per caratterizzare la nostra filiera biologica di lavorazione e trasformazione del grano", ha spiegato il presidente Giovanni Girolomoni. "Testimonia in modo concreto il nostro impegno per dotare la cooperativa degli strumenti più avanzati, che agevolino la nostra crescita nella direzione della qualità e ci permettano di progettare al meglio il futuro. Quest’impianto di molitura ci rende autosufficienti, consentendoci di controllare la lavorazione del grano dal seme al piatto”.

EFA News ha incontrato presso la stand Girolomoni a Sana 2019 Francesco Torriani, agronomo della cooperativa.

Guarda il video:

agu - 8952

© EFA News - European Food Agency Srl