It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Fondazione Ferrero, l'impegno per l'invecchiamento di successo

Fulci: "Una buona vita sociale agli anziani era un obiettivo di Michele Ferrero"

"Assicurare una buona vita sociale agli anziani del Gruppo fu il primo obiettivo che si pose il compianto Michele Ferrero quando immaginò questo progetto. Egli aveva perfettamente compreso come il passaggio dalla vita attiva alla pensione potesse rappresentare un momento di difficoltà, di pericolo, di progressivo isolamento sociale per molti anziani". Lo ha detto l'Ambasciatore Francesco Paolo Fulci, Presidente di Ferrero, intervenendo ai lavori del simposio scientifico Body and Mind Connection, dedicato all'invecchiamento di successo, organizzato ad Alba dalla Fondazione Ferrero, in collaborazione con l'Accademia di medicina di Torino e l'Università Cattolica del Sacro Cuore.

"La Fondazione - ha proseguito Fulci - è stata studiata per far fronte non solo agli aspetti tipicamente assistenziali, come la possibilità di fare esami medici o di ricevere cure gratuitamente, ma anche a quelli strettamente sociali. In questo edificio si tengono mostre, eventi culturali a livello internazionale, attività sociali, che consentono agli anziani di vivere una vita piena, ricca di nuove esperienze e di nuove soddisfazioni, e di far valere l’esperienza di cui sono portatori. Per stare bene la prima necessità è evitare la solitudine".

"È la quarta volta che la Fondazione Ferrero di Alba organizza questo convegno internazionale sull’invecchiamento di successo. Si tratta di un tema sempre più rilevante in una società come la nostra, in cui l’età avanzata di una larga fascia della popolazione impone il miglior utilizzo possibile delle virtù, delle doti tipiche e delle esperienze degli anziani. Ognuno di noi dovrebbe adoperarsi per vivere la terza età pienamente, in modo stimolante e appagante. Al di là del destino e delle casualità - che a volte modificano le aspettative di tutti, giovani e vecchi - esistono dei principi base che favoriscono la longevità fisica e intellettuale: una buona vita sociale, per esempio, che consenta all’anziano di continuare a sentirsi all’interno del proprio contesto di relazioni; degli stimoli intellettuali, che tengano sempre in allenamento il cervello; una dieta che apporti i necessari nutrienti, ma che non sia eccessiva; un’attività fisica regolare, adeguata alle proprie condizioni".

"Sono principi che la Fondazione Ferrero ha fatto propri sin dalla sua nascita", ha precisato Fulci.

La Fondazione Piera, Pietro e Giovanni Ferrero nasce nel 1983 come “Opera Sociale Ferrero”e dal 1991 è riconosciuta dal Ministero dell’Interno come Fondazione e rientra nelle Organizzazioni non lucrative di utilità sociale. E' presieduta dalla signora Maria Franca Ferrero.

agu - 9574

© EFA News - European Food Agency Srl
Related
Similar