It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Fondazione Ferrero/3: il welfare a servizio degli anziani

Presentato nuovo studio al simposio sull'invecchiamento di successo

Attiva dagli anni '80 la Fondazione Ferrero ha avviato un ampio programma di servizi socio sanitari diretto agli “anziani Ferrero”, ossia dipendenti e pensionati con almeno 25 anni di attività in azienda: si va alla promozione dell'attività fisica, per combattere patologie tipiche dell'invecchiamento, al monitoraggio sanitario con azioni di supporto (visite periodiche, prenotazione di esami, per esempio), all'erogazione di servizi di volontariato e iniziative di carattere sociale, culturale e scientifico. Dal 2013, poi, la Fondazione organizza ogni due anni convegni di studio a carattere internazionale proprio per promuovere la riflessione sui cambiamenti demografici con le conseguenti ricadute sociali. 

“In questa edizione, abbiamo condotto uno studio su 270 anziani Ferrero che partecipano alle attività promosse dalla fondazione e su un gruppo di 100 pensionati Ferrero di controllo, ossia quelli che non partecipano alle attività della fondazione. Ebbene, dalle analisi dei dati è emerso che i soggetti che partecipano alle attività della fondazione modificano i propri comportamenti adottando uno stile di vita più salutare, si muovono di più, fumano meno, consumano meno alcol. Non solo: le attività della fondazione promuovono un ampliamento delle relazioni sociali quando le persone vanno in pensione, cioè nel momento in cui i legami coi colleghi si fermano”, spiega Claudio Lucifora, docente di Economia politica alla Cattolica di Milano che, insieme a Camillo Marra ha condotto lo studio intitolato “Invecchiamento in salute: evidenze dal programma di assistenza e di invecchiamento attivo presso la Fondazione Ferrero”.

agu - 9587

© EFA News - European Food Agency Srl
Related