It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Parma 2020, inaugurata la mostra di Fondazione Barilla

"Noi, il cibo, il nostro Pianeta: alimentiamo un futuro sostenibile"

Il percorso multidisciplinare e interattivo punta a sensibilizzare le coscienze, mettendo al centro una corretta educazione, alimentare e ambientale, per mitigare i cambiamenti climatici e garantire un futuro alle prossime generazioni.

Sono stati il sindaco di Parma Federico Pizzarotti e Luca Barilla, per la Fondazione Barilla, i due protagonisti del taglio del nastro che ha dato l’avvio alle celebrazioni di Parma 2020 Capitale Italiana della Cultura. L’evento ha coinciso con l’apertura al pubblico della mostra dal titolo “Noi, il cibo, il nostro Pianeta: alimentiamo un futuro sostenibile” promossa dalla Fondazione Barilla e realizzata con la collaborazione di National Geographic Italia, Sustainable Development Solutions Network Mediterranean, Madegus, Civicamente, la curatela di Codice Edizioni e con la collaborazione e il patrocinio del Comune di Parma (vedi EFA News del 24/12/2019).

Fino al 13 aprile gli spazi della Galleria San Ludovico e i Portici del Grano ospiteranno un percorso esperienziale, che si propone di far comprendere il forte legame che esiste tra la tutela della nostra salute e quella del Pianeta, a cominciare da quello che mettiamo ogni giorno nel piatto. “L’alimentazione, la nutrizione e la tutela dell’ambiente sono elementi fortemente uniti tra loro e possono contribuire, in modo diretto e indiretto, alla realizzazione degli Sdgs”, ha dichiarato Anna Ruggerini, direttore operativo di Fondazione Barilla. 

La mostra è realizzata per creare un percorso immersivo, diviso in più parti. La prima, presso gli spazi della Galleria San Ludovico, rappresenta un “viaggio virtuale” che punta a mettere in evidenza i paradossi globali del sistema alimentare: fame vs obesità, cibo vs carburante e spreco vs fame. La mostra interattiva mira anche a esplorare le diverse correlazioni che il cibo ha con il mondo che ci circonda: si passa da “Cibo e Cultura” a “Cibo e Città”, per poi parlare del profondo legame tra “Cibo e Obiettivi di Sviluppo Sostenibile” fino alla sezione dedicata al “Piatto Virtuale”, che permette di scoprire se la nostra dieta è effettivamente sostenibile, per noi e per l’ambiente.

mtm - 10255

EFA News - European Food Agency
Related