It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Green Deal, la Commissione Ue predica bene ma razzola male

Interrogazione sui viaggi aerei sfrenati del vicepresidente Tiimmermans

Interrogazione alla Commissione dell'On. Sylvia Limmer, del 22/4/2020. 

Subject: Green Deal, CO2 emissions and credibility of the Commission 

L'accordo suol Green Deal presentato dalla Commissione l'11 dicembre 2019 sottolinea la necessità di aver fiducia nel processo di transizione proposto dalla Commissione stessa per raggiungere gli obiettivi. A tale proposito, si stanno compiendo sforzi per introdurre una mobilità sostenibile fornendo "alternative più sane e pulite" alle attuali modalità di trasporto e chiedendo in particolare un "sostanziale taglio delle emissioni degli aeromobili". In considerazione di ciò, il comportamento del vicepresidente Timmermans, il commissario responsabile del Green Deal, è stato, a dir poco, sorprendente. Il 10 dicembre 2019, doveva partecipare alla conferenza sul clima COP25 a Madrid. Il giorno seguente, presentava il Green Deal a Bruxelles, per poi riapparire a Madrid il giorno dopo. Una simile impresa sarebbe stata impossibile se avesse optato per uno o più dei modi di trasporto in "alternativa pulita" elogiati pubblicamente rispetto al viaggio aereo. 

1. Nell'interesse della trasparenza e del rafforzamento della fiducia del pubblico, sarebbe possibile, a titolo esemplificativo, fornire una ripartizione delle distanze percorse dal vicepresidente Timmermans (esclusivamente nell'esercizio delle sue funzioni) dal 2014, quando ha diventato membro senior della Commissione, indicando le modalità di trasporto utilizzate, le emissioni di CO2 in ciascun caso e, in particolare, il beneficio misurabile dei suoi viaggi tra Bruxelles e Madrid? 

2. In che misura è possibile per la Commissione ridurre le emissioni di CO2 causate dai viaggi ufficiali in futuro? Può quantificare queste riduzioni?


Di seguito la risposta data dal Commissario Joannes Hahn a nome della Commissione europea  il 31/7/2020.

1. La Commissione rileva che le informazioni sulle missioni dei membri della Commissione, tra cui spese, è pubblicato online su base bimestrale. La Commissione pubblica annualmente una Dichiarazione ambientale descrivendolo prestazioni ambientali compresa la sua impronta di carbonio. Le emissioni pro capite da trasporto aereo da parte del personale in missione è stato ridotto da oltre 1,5 tonnellate nel 2013/2014 a 1,2 tonnellate nel 2018. Per scoraggiare i viaggi aerei, in particolare su distanze più brevi, la Guida della Commissione a Missioni e viaggi autorizzati incoraggia la ferrovia soprattutto per viaggi di ritorno inferiori a 800 km. 

2. La Commissione si è impegnata, nel quadro del Green Deal europeo, a raggiungere il clima neutralità entro il 2030 e presenterà un piano d'azione più avanti nel 2020. In questo contesto, un'analisi su come ridurre ulteriormente l'impatto ambientale delle missioni e quello della Commissione sarà aggiornata la guida alle missioni e ai viaggi autorizzati. Durante la pandemia di COVID-19 I commissari e il personale hanno fatto ampio uso della videoconferenza. La continuazione di questa pratica sarà incoraggiata anche in futuro.

agu - 12847

EFA News - European Food Agency
Similar