It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Ristorazione: arriva Getfy, l'app patrocinata dal Comune di Vicenza

Gratuita, mette in contatto esercenti e clienti

Nata a Vicenza e sviluppata con il patrocinio del Comune, l’app ha raggiunto in pochi mesi diverse centinaia di locali convenzionati, tra cui pizzerie, discoteche, bar, pasticcerie e ora punta alla ristorazione su larga scala.

Cesare Vicentini e Davide Sardei, giovani talenti under 30, presentano ufficialmente Getfy, il primo aggregatore di servizi smart che permette di creare un canale di comunicazione diretto tra negoziante e consumatore. Grazie a Getfy, è possibile fare e ricevere ordini di take away o al tavolo, sfruttare il menu digitale, chiamare il cameriere e pagare direttamente dal proprio smartphone. Disponibile per Android e iOS, è nata con l’intento di supportare il mondo della ristorazione ma si declina perfettamente a qualsiasi tipo di attività commerciale. L'app è patrocinata dal Comune di Vicenza.

A causa dell’emergenza sanitaria, il mondo della ristorazione ha dovuto rapidamente adeguarsi mettendo a disposizione dei propri clienti una serie di strumenti digitali adeguati. A oggi, infatti, sono disponibili sul mercato diverse applicazioni per ogni esigenza: da quelle per la gestione del locale, a quelle per ordinare cibo a domicilio oppure prenotare un tavolo. Per tutto esiste un’app ma sia clienti che esercenti devono utilizzarne più di una per ogni scopo.

Getfy permette, attraverso un’unica piattaforma, di consultare il menù in formato digitale e ordinare in take away, delivery o anche al tavolo. Per sfruttare i vantaggi dell’App è sufficiente inquadrare il QRCode o eseguire una scansione del tag NFC all’interno del locale o direttamente al tavolo e infine scegliere di che servizi si vuole usufruire. ‍

Il progetto nasce dall’idea di due giovani talenti vicentini, Cesare Vicentini e Davide Sardei (rispettivamente 27 anni e 25 anni) che hanno voluto snellire il processo di ordinazione e ritiro degli alimenti. Ad oggi, a soli pochi mesi dall’arrivo sul mercato, l’App ha però coinvolto anche il mondo delle discoteche e dei locali notturni.

“Abbiamo sviluppato Getfy perché sappiamo quanto il mondo delle App sia intuitivo e pratico ma al tempo stesso ci siamo resi conto di come mancasse sul mercato un’applicazione che, attraverso un’unica piattaforma, potesse rispondere alle esigenze di consumatori ed esercenti - raccontano Cesare e Davide, i due founder di Getfy. -  A oggi il riscontro che stiamo ottenendo è incredibilmente positivo e in soli pochi mesi di attività siamo già arrivati a lavorare con svariate centinaia di realtà, dalle pizzerie ai sushi bar, andando così a confermare la piena versatilità e adattabilità del sistema Getfy. Il nostro obiettivo è quello di coinvolgerne ulteriori 1000 esercenti entro la fine del 2020, andando a toccare tutti quei settori merceologici, come i locali notturni, i bar ma anche negozi alimentari e attività online, che siamo sicuri possano trovare in Getfy un alleato per il proprio business”.



mtm - 12933

EFA News - European Food Agency
Similar