It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Ristorazione in crescita secondo TheFork

Il bilancio di un'estate italiana fra piccoli centri, natura e buona tavola

La ristorazione italiana, tra i maggiori settori colpiti dal lockdown, non si arrende e torna lentamente in carreggiata, complici il periodo estivo ed il contributo del marketing online. A fornirci queste informazione è TheFork, applicazione leader per prenotazioni di ristoranti online, sia a livello nazionale che internazionale. L'App ha confrontato i dati delle prenotazioni relative all'estate 2020, con quelle dello stesso periodo 2019. Analizzando il mese di agosto, TheFork ha riportato un calo quasi impercettibile nel numero delle prenotazioni pari al -1%. 

Il 'viaggio in Italia' tanto sponsorizzato nei mesi post lockdown, ha dato i suoi frutti, tanto da raddoppiare le prenotazioni in molte città, soprattutto le più turistiche. Napoli ha avuto una crescita delle prenotazioni pari al 9%, la provincia di Barletta-Andria-Trani ha segnato un +50%,  Rimini registra +22%, Castiglione della Pescaia +90% e Santa Margherita Ligure +42%. I ristoranti della Valle D'Aosta hanno avuto il +150% di prenotazioni rispetto ad agosto dello scorso anno e la provincia di Trento ha registrato un +60%.

Meno in crescita le città d'arte, che a differenza delle località di mare, in estate vivono maggiormente grazie al turismo estero. Tuttavia Ferrara ha avuto un incremento di +70% delle prenotazioni, lo stesso vale per Pavia (+59%), Orvieto (+55%), Siena (+52%), Alba (+112%) e Cuneo (+50%). 

Lo studio di TheFork evidenzia la spiccata preferenza degli italiani per posti nei quali poter mangiare all'aperto, o per la categoria Insider. Quest'ultima include ristoranti ai quali è riconosciuto grade prestigio, inseriti tal volta in importanti guide gastronomiche. 

"Oltre alla bella stagione", spiega una nota, "anche la propaganda TheFork ha contribuito a far lievitare i numeri. Difatti, per incentivare i propri utenti a sostenere il settore della ristorazione, nei mesi successivi al lockdown, TheFork ha raddoppiato il numero di Codici Yums da poter ottenere in seguito alle prenotazioni sull'app. Tali Yums erano dedicati principalmente ai ristoranti delle località estive più visitate. La strategia attuata da TheFork si è rivelata vincente, in quanto è stato registrato un aumento delle prenotazioni pari a +19% rispetto ai mesi pre lockdown". 

hef - 13265

EFA News - European Food Agency
Similar