It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Antonello Colonna sbarca sul lago di Como

Lo chef apre il nuovo ristorante Openissimo

Nuova apertura per Antonello Colonna, Chef ed imprenditore capitolino che, il 15 ottobre, inaugurerà il ristorante Openissimo a Como. Un'altra avventura che arriva dopo la nascita del ristorante di Labico, in provincia di Roma, dell’avventura Open Colonna all’interno del palazzo delle Esposizioni, del resort di Vallefredda, del bistrot alla stazione Termini e dell’Open di via Broletto a Milano.

La nuova sede avrà luogo nel centro storico di Como, in una ex fabbrica di 700 metri quadrati, e darà vita ad una realtà innovativa della ristorazione. Le basi di Openissimo, sono l’artigianalità della ristorazione romana e la tradizione che cercano al contempo di rispondere alle richieste di mercato, senza mai dimenticare ricerca, innovazione e sperimentazione. 

Colonna, ha così commentato la nuova apertura: "E' uno spazio per giovani ma anche persone più adulte, dove ciascuno potrà sentirsi a casa, avvolto da una modernità che fa tendenza. Una sfida da vincere, un messaggio importante per la ripartenza del settore della ristorazione, soprattutto a seguito dell’emergenza Covid che ha colpito il paese e particolarmente il mondo del cibo. Fiducia e sfida definiscono la mia disciplina. Sono e sarò sempre un artigiano del cibo ma credo sia fondamentale avere un ruolo nel rilancio dell’economia".

Lo chef ha affermato che da romano ha voluto investire dapprima in Milano, realtà che, nonostante le difficoltà, sta reagendo benissimo. "Dal centro nevralgico dell’economia lombarda ho deciso di ampliare il mio brand spostandomi nella bellissima città di Como per una nuova realtà, scegliendo il centro storico perché ricco di cultura, magia e desiderio che, sempre più, deve essere valorizzato". Colonna apre una porta sul futuro e sostiene che Como, non sarà la sua ultima fermata. Presto arriverà anche Openino, spazio aperto dalle 7 del mattino alle 7 di sera. "Un’interpretazione storica che le grandi città hanno sempre rappresentato, un luogo dove gustare il primo caffè del mattino e l’ultimo del pomeriggio, una colazione con le eccellenze della pasticceria e della caffetteria italiana. Ripartire si può. E lo si può fare bene solo se ci sono progetti consolidati e ben organizzati, pronti a valorizzare nuove realtà con molto potenziale come il centro storico di Como", conclude lo chef.

hef - 13943

EFA News - European Food Agency
Similar