It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Onu, il ruolo della donna nello sviluppo rurale

Con istituzioni e terzo settore, il webinar ASeS-Cia

"Madre Terra. Donna rurale, sicurezza alimentare, lotta alla povertà”, questo il titolo del webinar, organizzato nei giorni scorsi da ASeS, la Ong di Cia-Agricoltori Italiani, che ha chiamato a confronto istituzioni e terzo settore, sulla centralità dell’agricoltura in progetti inclusivi per la lotta alle disparità e la difesa della sicurezza alimentare come da obiettivi Onu per lo sviluppo sostenibile. Si è discusso di come tornare a dare valore alla terra per contribuire a sanare alcune delle piaghe che affliggono sempre di più l’umanità, come la povertà e la fame, le disuguaglianze sociali e le disparità di genere. Tra gli interventi di spicco, quelli di Teresa Martinez, ministro dell’Infanzia del Paraguay e di Arlete José Macuacùa Felimone, dirigente dei servizi distrettuali delle attività economiche del distretto di Manhiça-Maputu. Un appuntamento significativo, arrivato a rilanciare e consolidare il senso delle tre giornate internazionali Onu, quella dedicata alle donne rurali, quella dell’alimentazione e della lotta alla povertà. 

I dati Unicef, evidenziano che solo nel 2019 sono stati oltre 690 milioni coloro che hanno sofferto la fame. A causa di un reddito molto basso, circa 2 miliardi le persone non hanno accesso a una dieta sana o nutriente. Una realtà drammatica, aggravata dall’impatto del Covid e dalla conseguente contrazione dei consumi e dei redditi, tanto che oggi, circa l’8% della popolazione mondiale è a rischio povertà estrema.  La presidente ASeS-Cia, Cinzia Pagniha sottolineato l'importanza del sostegno all’emancipazione delle donne, come elemento indispensabile nel processo di costruzione di una società più equa che riconosca il valore delle donne sul lavoro e nella vita, e metta al centro le persone, senza distinzione di sesso, religione, etnia e disabilità. 

La presidente nazionale di donne in Campo-Cia, Pina Terenzi, ha commentato: "La giornata internazionale delle donne rurali va colta quest’anno come una grande sfida. Sappiamo quanto il loro contributo sia stato cruciale nella storia e come l’imprenditorialità e la creatività femminile abbia dato linfa vitale all’agricoltura. La crisi da pandemia che stiamo vivendo, può essere affrontata come un’opportunità per diffondere una maggiore consapevolezza sul ruolo delle donne nella società. In questo le agricoltrici posso essere valide testimoni". 

É intervenuto anche il presidente nazionale di Cia, Dino Scanavino: "Dobbiamo essere protagonisti della transizione verde europea e l’agricoltura più di qualsiasi altro settore è conscia delle priorità per una reale sostenibilità economica, sociale e ambientale. Tra queste, la garanzia di cibo sano e di qualità per tutti. Abbiamo dimostrato di saper affrontare l’emergenza, ora è fondamentale promuovere il confronto, dalle aree interne d’Italia fino a Bruxelles, perché le risorse a disposizione vadano nella giusta direzione”.

hef - 14122

EFA News - European Food Agency
Similar