It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Domino’s Pizza promuove i prodotti Dop e Igp made in Italy

Nuove ricette d’autore a base di eccellenze regionali italiane

Emiliana, Dolomitica, Mantovana: questi sono i nomi delle nuove creazioni di Domino’s Pizza, le “ricette d’autore” che combinano i prodotti Igp e Dop regionali made in Italy al 100% e che nascono da una collaborazione con lo chef Marco Valletta, esperto di cultura gastronomica. I prodotti locali scelti e promossi dalla multinazionale sono il fior di latte della tradizione campana, i datterini gialli e rossi della piana del Sele, il prosciutto crudo di Parma Dop, il Parmigiano Reggiano Dop, il radicchio di Treviso e Chioggia Igp, il gorgonzola Dop, lo speck del Trentino-Alto Adige Igp, la crema di zucca mantovana, la pancetta piacentina Dop, il Pecorino Romano Dop. Ancor prima del lancio della nuova linea “Ricette d’Autore”, la catena ha inserito in menu prodotti italiani come la mozzarella di bufala Dop, pomodoro 100% italiano e il gorgonzola Dop.

Per le nuove creazioni, Domino’s Pizza acquisterà, solo per gli ingredienti principali quali farina, pomodoro e fiordilatte, complessivamente 130 tonnellate all’anno. Questi volumi si sommano ad altri ancora più corposi di materie prime, tutte made in Italy, acquistate che aumenteranno ulteriormente con la crescita della rete nei prossimi mesi. “Questa novità”, spiega Alessandro Lazzaroni, ad dell'insegna in Italia, “è un’ulteriore conferma della nostra volontà di continuare a puntare su prodotti di altissima qualità e di far gustare ai nostri clienti pizze preparate con ingredienti freschi Igp e Dop. Siamo senz’altro un’azienda dal sapore internazionale, ma conosciamo bene anche i gusti dei nostri clienti italiani. Per questo motivo abbiamo voluto creare ricette che unissero qualità regionale ed eccellenza alla velocità e affidabilità del servizio anche in delivery per essere sempre la 'miglior pizza a domicilio'”. 

Valletta ha aggiunto: “La ricerca del gusto deve avvenire nel modo più semplice e genuino possibile; chiunque deve poter riconoscere gli ingredienti di quella pizza. Abbiamo creato queste ricette seguendo le stagioni, rispettando le materie prime e apprezzando i sapori delle diverse regioni d’Italia”.

La nuova linea sarà disponibile in tutti e 27 i ristoranti della catena in Italia (tra cui Milano, Bergamo, Bologna, Torino, Piacenza, Modena e Trieste) e, oltre alle modalità di ordine tradizionali telefonico o in store, i clienti potranno ordinare online tramite sito web ed App, avendo anche la possibilità di personalizzare completamente la propria pizza grazie al “Pizza Builder”. L'azienda, durante la prima ondata di pandemia, con l’obiettivo di tutelare innanzitutto la salute dei propri clienti e dei collaboratori, ha lanciato per prima il servizio di contactless delivery per la consegna della pizza.

Attachments
hef - 14692

EFA News - European Food Agency
Related
Similar