It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Confagricoltura regala 5.500 stelle di Natale al Gemelli

Destinate al personale in prima linea contro il coronavirus

Le stelle di Natale, si sa, sono uno dei simboli delle Feste. Da oggi, a Roma, colorano gli ambienti del Policlinico Universitario A. Gemelli Ircss, per dare un tocco di ottimismo per il futuro. A donarne 5.500 ci ha pensato Confagriccoltura, destinate al personale del policlinico Genelli per chi è in prima linea contro il coronavirus. 

La consegna delle 5.500 piante a tutto il personale (medici, infermieri, operatori sanitari, personale tecnico-amministrativo) della Fondazione policlinico universitario Agostino Gemelli Irccs è avvenuta alla presenza del presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, e del segretario generale dell’Anpa, lAssociazione nazionale pensionati agricoltori, Angelo Santori, in occasione dello scambio degli auguri ai dipendenti del Policlinico Gemelli, cui hanno preso parte il presidente della Fondazione Gemelli, Carlo Fratta Pasini e il direttore generale del Gemelli, Marco Elefanti.

“Abbiamo scelto questo fiore rosso bellissimo per trasmettere, dal profondo del cuore, un messaggio di vicinanza e di ottimismo a chi sta in prima linea contro il coronavirus, che ha un forte impatto psicologico ed emotivo. Non riuscivamo a farlo dappertutto - sottolinea il presidente dell’organizzazione degli imprenditori agricoli, Giansanti - e, insieme all’associazione dei nostri pensionati, abbiamo scelto il Policlinico Gemelli, uno dei più importanti ospedali del Lazio e d’Italia impegnati dall’inizio nella lotta contro la pandemia”.

“Ringraziamo Confagricoltura e Anpa per questo dono a tutta la grande comunità del Gemelli. È davvero bello che nel Natale della pandemia queste due importanti organizzazioni abbiano voluto esprimere con il dono delle piante un segno di gratitudine visibile per l’opera quotidiana svolta senza sosta da medici, operatori sanitari, personale tecnico amministrativo contro covid-19. Ci piace pensare che questa pianta rappresenti anche un segno di speranza e di ripartenza a chiusura di un anno particolarmente difficile”, spiega il presidente della Fondazione Gemelli, Fratta Pasini.

L’Euphorbia pulcherrima, questo il nome scientifico della stella di Natale, è un arbusto tropicale originario del Messico, dove può raggiungere anche i due metri di altezza. E’ uno dei regali di Natale più apprezzati e in Italia viene prodotta in tanti colori, che vanno dal bianco all’arancione, dagli screziati al rosa, ma è sempre il rosso intenso quello che fa più tendenza e tradizione nello stesso tempo.

fc - 15646

EFA News - European Food Agency
Similar