It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Felicia (Adriani) sposa l'arte di bottega Fasano

Collezione di piatti in edizione limitata per valorizzare l’attività artigianale pugliese

Arriva la collezione di piatti Felicia in collaborazione con la bottega di Enza Fasano, "che alimenta l’ottimismo con ricette innovative, sane e dai gusti inaspettati", racconta una nota stampa. Molti sono i punti in comune tra la produzione artistica e il brand di Andriani S.p.A società Benefit: due famiglie pugliesi che affondano le radici alle opposte estremità del vasto territorio della Murgia, in una regione che è culla di civiltà antichissime che raccontano, tra le altre, la storia millenaria di un popolo e del rapporto con la sua terra e con i suoi valori.

La società è guidata dai fratelli Michele e Francesco Andriani, rispettivamente presidente e Ad e vicepresidente e Ad, che hanno appreso dal padre Felice la conoscenza di oltre 40 anni di esperienza nel settore molitorio. Dal 2009 sono impegnati nella produzione di pasta a base di materie prime alternative al grano, come legumi e cereali. Grazie a un business model innovativo, a continui investimenti in R&D e in pratiche e progetti virtuosi e sostenibili volti alla tutela ambientale e sociale, al benessere delle persone e delle comunità locali, l’azienda sta crescendo sempre più nell'innovation food. Anche l’attività artistica secolare dell’arte figulina grottagliese di Fasano affonda le radici nella propria famiglia, il cui capostipite maestro d’arte Nicola Fasano, nato e cresciuto tra le ceramiche, ha affinato nel corso dell’intera esistenza un’expertise che ha tramandato alla figlia passando a lei e al marito Salvatore Santoro il testimone dell’attività manifatturiera. Felicia seleziona le proprie materie prime utilizzando legumi e cereali tra cui lenticchie rosse e gialle, ceci, piselli, fagioli verdi Mung, riso integrale, grano saraceno, avena. Alla stessa maniera la bottega Fasano sceglie con attenzione materiali, colori e decori innovativi, e grazie ad una tecnica di pittura antica rivisitata in chiave moderna, riproduce a mano colori e tratti ispirati al design contemporaneo.

La collaborazione tra le due realtà ha dato vita a delle box in legno personalizzate a laser, con all'interno quattro piatti in ceramica realizzati con tecniche differenti. Due presentano un decoro a pennello realizzato a mano libera che richiama formati di pasta: penne, farfalle, rigatoni e fusilliI. Altri due piatti, nella medesima color palette, sono eseguiti con una tecnica antica rivisitata in chiave moderna, caratteristica del decoro di Grottaglie, capitale della ceramica pugliese: i piatti smammriati, come venivano chiamati quelli decorati a macchie verde rame. Un tempo per recuperare pezzi di scarto o difettati si intingeva un rametto di ulivo secco nel verde rame oppure nel manganese e si schizzavano le ceramiche a mano libera e poi si ricorreva ad una terza cottura dei piatti. Fasano ripropone questa tradizione antica, riportandola ai giorni nostri e sperimentando nuovi colori in abbinamento. Le combinazioni della box propongono il giallo senape, il rosa antico, il verde pastello e il grigio scuro accoppiati a due a due in entrambe le versioni decorative.

La color palette ben si abbina con la selezione di pasta Felicia scelta per l’occasione: otto referenze a base di cereali e legumi. Nel dettaglio, i tortiglioni di grano saraceno, le farfalle con riso integrale, i mezzi rigatoni e le penne con avena. “La collezione di piatti Felicia in collaborazione con Enza Fasano è disponibile in edizione limitata nell’e-shop di Felicia. Parte del ricavato sarà destinato al rilancio dell’attività artigianale pugliese, in un’epoca delicata per il comparto e per il nostro territorio”, conclude Francesco Andriani.

hef - 15729

EFA News - European Food Agency
Similar