It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Nel 2020 aumentate le vendite di vino e alcolici

Studio Trovaprezzi.it rivela una crescita degli acquisti online del +20% e del +33%

La situazione di isolamento prolungato ha influenzato inevitabilmente anche le abitudini alimentari e di vita delle persone. Complici la chiusura di negozi specializzati e la completa mancanza di degustazioni in cantine ed enoteche, nel corso del 2020 è cresciuto l’interesse nei confronti dell’acquisto di alcolici online. Secondo un recente studio di Trovaprezzi.it, il 2020 si è chiuso con +33% nella categoria alcolici (con circa 1milione e 200mila ricerche) e con +20% nella categoria dedicata ai vini (con oltre 2milioni e 900mila ricerche) rispetto all’anno precedente. 

Dall’inizio della pandemia, i picchi di crescita sono stati evidenti nei mesi di aprile 2020 per i superalcolici (+111% rispetto ad aprile 2019) e di giugno 2020 per la categoria vini (+70% rispetto al giugno 2019). È evidente che le abitudini degli italiani sono radicalmente cambiate e il mondo delle consegne a domicilio si è evoluto anche nel settore del beverage: tantissime realtà si sono infatti attrezzate per garantire le consegne in giornata e, in alcune città, anche nel giro di poche ore. Ad acquistare online sono principalmente gli uomini: per la categoria alcolici la quota azzurra registrata negli ultimi 13 mesi è stata del 64% (con un picco di ricerche del 70,7% raggiunto nel trimestre settembre-novembre 2020). Anche per le ricerche di vini la situazione non cambia e la percentuale di gradimento dei maschi è stata del 65,5% (con punte massime del 72,7% sempre registrate nel trimestre settembre-novembre 2020).

Da un’analisi dettagliata delle ricerche effettuate su Trovaprezzi.it a partire dall’inizio della pandemia emerge che l’interesse online per vini e alcolici è diffuso in tutte le fasce d’età (naturalmente a partire dai maggiorenni). Oltre agli italiani tra i 25 e i 44 anni (che raggiungono complessivamente circa il 50% delle ricerche in entrambe le categorie) sono stati molto attivi anche gli utenti tra i 45 e i 54 anni (16% sia per i vini che per i superalcolici) e la fascia 18-24 (14,4% è la quota di ricerche in alcolici mentre 12,7% per i vini). Gli utenti con età compresa tra i 55 e i 64 anni si stanziano intorno al 10% delle ricerche in alcolici e all’11,4% nella categoria vini (con picchi nel trimestre settembre-novembre 2020 del 12,2% in alcolici e del 15,2% in vini). Tra le regioni più attive nella ricerca online di vini e alcolici negli ultimi 13 mesi, oltre a Lombardia e Lazio (che contano complessivamente quasi il 50% delle ricerche), troviamo altre zone con un’antica tradizione enologa degna di nota.

hef - 18564

EFA News - European Food Agency
Similar