It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Mense scolastiche: un libro gioco per imparare a mangiare sano

Proposto da Vivenda (La Cascina) per le scuole di Grottaferrata

“Mangia bene, mangia sano, mangia mediterraneo!”. È con questa filastrocca, intonata da due simpatici studenti disegnati dalla Lux Events, che si apre il nuovo libro-gioco destinato alle scuole materne ed elementari della Città di Grottaferrata. Compresa la scuola primaria Angelo Braschi.

L’iniziativa, nata in sinergia e voluta fortemente dall’amministrazione comunale e dalla Vivenda Spa, azienda del Gruppo La Cascina Cooperativa che dal 2019 gestisce il servizio di ristorazione scolastica, punta, a spiegare in modo semplice e chiaro l’importanza di una sana alimentazione sposata ai principi della dieta mediterranea e dei corretti stili di vita. E lo fa attraverso il gioco e lo studio accurato di grafiche e colori.

Ogni esercizio ludico, che sia un cruciverba, un abbinamento di ingredienti o un colorare gli alimenti, è accompagnato da un brevissimo testo che spiega il numero di pasti al giorno, la stagionalità, la variabilità, l’origine degli alimenti, la piramide alimentare.

Il progetto rientra nelle attività che la Vivenda Spa ha pensato di organizzare per rendere la pausa pranzo più divertente e salutare poiché la refezione scolastica è un’occasione importante per favorire la strutturazione di corrette abitudini alimentari. Una nuova marcia che l’azienda del Gruppo La Cascina ha voluto inserire rispetto alle gestioni precedenti per migliorare a 360 gradi il servizio. A cominciare dal “plastic free”: è in fase di riduzione l’utilizzo di plastica lungo tutta la filiera produttiva; per il trasporto dei pasti si sta utilizzando anche un veicolo elettrico per azzerare le emissioni di Co2; infine, in linea con il Piano Verde previsto dall’amministrazione comunale, l’azienda provvederà a breve a piantare degli alberi per ripopolare il territorio.

Anche la composizione del menu rispecchia questo nuovo corso più “green”: sono state privilegiate, infatti, le produzioni derivate da agricoltura biologica, filiera corta e Km 0.

red - 19409

EFA News - European Food Agency
Similar