It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Si spacca in due Dr Oetker, quello di Cameo e pizza Ristorante (e non solo)

Profondi dissapori familiari all'origine della scissione in due gruppi indipendenti


Per la precisione la spaccatura riguarda Oetker Gruppe, ovvero la multinazionale tedesca che sotto il marchio Dr. Oetker produce lievito in polvere, miscele per torte, pizze congelate, budini, decorazioni per pasticceria, cornflakes, e che ha molti altri interessi nel settore alimentare come ad esempio vendita all'ingrosso e al dettaglio di bevande, o piattaforma e servizi di consegna a domicilio. E non solo, perché il portfolio del Gruppo comprende più di 300 aziende individuali radicate in cinque diversi tipi di attività, tra cui appunto il food (Dr. Oetker GmbH, e Coppenrath & Wiese KG), birrerie (Radeberger Group), spumanti e liquori (Henkell & Co., Sektkellerei), bancaria (Bankhaus Lampe) ed ulteriori interessi che spaziano dal settore dei prodotti chimici, a quello dei finanziamenti, e delle partecipazioni societarie, ai trasporti o all'ospitalità attraverso una serie di hotel di prestigio in tutta Europa, alla logistica, e molto altro. Non ultima, la divisione food italiana del Gruppo, ovvero Cameo (prevalentemente preparati per il settore pasticcero, e surgelati, come la pizza Ristorante, che in Italia viene venduta appunto sotto il marchio Cameo).

Tutto sembra avere origine dalla morte nel 2007 di Rudolf-August Oetker, discendente del fondatore dell'azienda. Questi lasciò il Gruppo, divenuto più che florido sotto la sua gestione, ai suoi figli: otto eredi nati da tre suoi differenti matrimoni. Nacquero i primi dissapori -sfociati a detta di rumor internazionali in un'autentica faida familiare-, che hanno portato alla recente scissione. Alla base dunque un disaccordo tra i gruppi di azionisti sulla gestione delle attività.

Secondo un comunicato ufficiale diramato dalla direzione del Gruppo qualche giorno fa, con la firma dell'accordo di separazione aziendale apposta da tutti i proprietari, "questi saranno liberi di seguire strade diverse in merito alla gestione e alla strategia delle società Oetker". I proprietari e l'Advisory Board sono convinti che "la decisione consentirà alle aziende che sono già gestite in modo decentralizzato e indipendente, una chiara e redditizia prospettiva di crescita nei rispettivi mercati". La decisione non avrà alcun impatto sui dipendenti delle singole società di Oetker Gruppe. L'accordo di separazione aziendale dovrebbe essere perfezionato quest'anno, e i dettagli sul completamento del processo di scissione saranno resi noti "a tempo debito". 

cm - 20232

EFA News - European Food Agency
Similar