It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Il governo vara la nuova etichetta "a batteria"

Accordo per decreto interministeriale: adozione su base volontaria, escluse Dop e Igp

A margine del Consiglio dei ministri di ieri eri, i vertici dei dicasteri delle Politiche agricole, Teresa Bellanova, dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, e della Salute, Roberto Speranza, hanno trovato l'intesa sul decreto interministeriale che introdurrà nell'ordinamento italiano un'etichettatura volontaria per comunicare al consumatore l'apporto energetico dell'alimento in rapporto al suo fabbisogno nutrizionale e al corretto stile alimentare, evidenziando i contenuti di calorie, grassi, zuccheri e sale per porzione. Il nuovo sistema "a batteria" (non è certo se il nome sarà esattamente questo) si contrappone al "nutri-score" francese, che utilizza invece i colori del semaforo per bocciare o meno un alimento, attraverso un algoritmo di misurazione, che lo classifica dalla A alla E.

Nell'intesa raggiunta dai ministri risulta che i prodotti Dop e Igp saranno esonerati dal sistema di etichettatura nutrizionale a batteria (sulla questione si era evidenziata una posizione diversa tra Federalimentare (contraria all'esclusione) e i Consorzi di tutela e Filiera Italia.

Il nuovo decreto anticipa le scelte dell'Unione europea di voler uniformare le cosiddette warning labels, adottando un modello che valga in tutta Europa.

agu - 10331

EFA News - European Food Agency
Similar