It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Caffè Trucillo, da Salerno agli Usa

Nel 2020 l'azienda indende rafforzare la sua presenza nel Nord America

“The True Italian coffee” dalla business lounge del Winter Fancy Food di San Fancisco inizia una serrata serie di eventi negli Usa per consolidare la sua distribuzione nel Nord America.

Si è da poco concluso al Moscone Center di San Francisco il Winter Fancy Food, il più grande evento della West Coast dedicato alle specialità alimentari, dove il caffè della Buyers Lounge organizzata da Specialty Food Association era firmato dalla torrefazione salernitana Trucillo. Parte da qui la campagna di conquista del mercato statunitense da parte della torrefazione di proprietà dell’omonima famiglia, che celebra proprio quest’anno 70 anni dalla sua fondazione. L’azienda, che esporta già il 60% del suo fatturato in 40 Paesi, con il Canada come primo mercato, che rappresenta il 10% dell’export, ha pianificato per il 2020 importanti investimenti che le consentiranno di rafforzare la sua presenza nel Nord America, e in particolare negli Stati Uniti. 

Oltre a essere presente come ormai consuetudine da diversi anni al Restaurant Canada Show di Toronto (1-3 marzo), Caffè Trucillo porterà il suo aroma anche al National Restaurant Association Show di Chicago (15 – 19 maggio) e al Summer Fancy Food, dal 28 al 30 giugno a New York. “Grazie agli importanti investimenti per avere uno stabilimento efficiente e tecnologicamente all’avanguardia, con l’accademia del caffè interna. E grazie al recentissimo lavoro di rebranding e restyling dei pack, che ha reso i nostri prodotti perfettamente rispondenti alle necessità degli operatori locali, con un pack chiaro e trasparente nella presentazione delle referenze, abbiamo ricevuto incoraggiamenti importanti da parte dei principali importatori di caffè negli Usa – commenta Fausta Colosimo, moglie dell’AD Matteo Trucillo, da sempre in prima linea per l’espansione internazionale del marchio di famiglia –. In Canada siamo già presenti nei migliori locali, come Pusateri's Fine Foods e il ristorante Don Alfonso a Toronto. E altre celebri location come: Giulietta, Gusto, Buca e Fairmont Chateaux Lake Louise. Oggi ci sentiamo pronti per affrontare gli Stati Uniti, un mercato che adora l’Italia, non particolarmente legato ai grandi brand, e che ci apprezza in quanto realtà autenticamente e unicamente votata alla qualità.” 

Di questa nuova sfida si occuperanno direttamente Andrea e Cesare Trucillo, che con la sorella Antonia rappresentano la terza generazione. Oltre al Nord America, l’azienda è già presente in Asia, Europa, Medio Oriente. Qui, in particolare, ha aperto di recente un coffee shop Trucillo a Dubai, dove è attesa a febbraio una seconda apertura nella sede del Wto.

mtm - 10514

© EFA News - European Food Agency Srl