It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Panettone, la tradizione resiste anche a San Biagio

Dolce invernale o tutto l’anno per 1 su 4

Dolci: business per cinquemila imprese in Lombardia e 40 mila in Italia. Crescono gli addetti, +9% in cinque anni. A Milano quasi 2 mila imprese crescono del 5% in cinque anni, addetti +10%.

La tradizione di San Biagio, che ricorre lunedì 3 febbraio, è legata al consumo di panettone. Secondo i pasticceri e panettieri della tradizione artigianale milanese, sentiti in questi giorni dalla Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, in quasi la metà dei casi per S. Biagio si preferisce acquistare il panettone fresco intero, complici anche i prezzi molto più bassi rispetto a Natale e va anche quello a fette per uno su cinque. La tradizione di S. Biagio è ancora sentita per la maggioranza in pasticceria ed è stabile il trend di vendita del panettone dopo le feste rispetto allo scorso anno. Tra l’altro per tre su quattro c’è un risparmio elevato nell’acquisto di questi giorni, un incentivo a rispettare la tradizione. Secondo tre su quattro circa il panettone resta legato soprattutto ai soliti periodi tradizionali. Per un pasticcere su quattro è invece sempre più richiesto al di fuori delle feste, in particolar modo come “dolce invernale” e per alcuni rimane il dolce tipico tutto l’anno. 

Per Marco Accornero, membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi: “Promuoviamo la qualità del prodotto artigianale dei nostri territori, in un acquisto che premi il prodotto fresco e genuino. La tradizione, come emerge dagli operatori, è confermata per il panettone di San Biagio”. Per Vincenzo Mamoli, membro di giunta della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi: “Questo itinerario del gusto è una ricchezza della nostra realtà territoriale che vede rafforzare la sua attrattività grazie ai settori dell’agroalimentare dei quali il panettone è simbolo e identità metropolitana”. Sono 40.483 le imprese attive in Italia nella produzione e commercio di prodotti da forno, stabile in cinque anni, un comparto che offre lavoro a circa 167 mila addetti (+ 9% in cinque anni). Secondo i dati della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi al terzo trimestre 2019, relativi alle imprese attive nel settore dolciario tra produzione, commercio all’ingrosso e dettaglio, il comparto in Lombardia offre lavoro a oltre 25mila addetti, +9,8% in cinque anni, in quasi 5 mila imprese attive. Prima Milano con 1.844 imprese, + 5% in cinque anni e 9.312 addetti, + 8,8%, seguita da Brescia con 647 imprese e 3.075 addetti.

mtm - 10528

EFA News - European Food Agency
Similar