It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Dazi, gli Usa ci pensano di nuovo

Filiera Italia “Torna la scure di Trump sull'export delle nostre eccellenze”

Una nota di Filiera Italia ricorda che le ultime anticipazioni Istat sull'export dell’industria alimentare fotografano un settore dove i numeri resistono. Le esportazioni di settore ad aprile 2020 registrano un +7,2% sul primo quadrimestre, un vantaggio, comunque al di sotto del 9,2% del primo trimestre, che andrà via via assottigliandosi sotto l'effetto della pandemia, ma che racconta le potenzialità del settore. Interessante notare l'exploit degli USA che con il +10% crescono come mercato di destinazione più di Germania (+9%) e Francia (+8,5%) . “Uno sbocco di primaria importanza, da sempre fra i primi per l'export del nostro Made in Italy” dice Luigi Scordamaglia, consigliere delegato di Filiera Italia. “Un mercato indispensabile - continua - su cui però tornano ad affacciarsi le ombre dei dazi trumpiani”. 

Dopo aver scongiurato il peggio a novembre dello scorso anno, il governo statunitense sta minacciando, infatti, una revisione dei dazi a carosello e ancora una volta nel mirino, oltre a Spagna, Germania, Francia, anche l'Italia e le sue eccellenze. In corso la consultazione pubblica che avrà il compito di decidere, in un momento tanto cruciale, anche del destino delle nostre esportazioni. “Si torna a parlare di balzelli fra il 25% e il 100% su una nuova lista di prodotti - prosegue Scordamaglia - che raggiungerebbe potenzialmente  un valore complessivo, secondo una recente stima Ice, di 4,7 miliardi di dollari”. Trema l’agroalimentare che ancora una volta risulterebbe il più colpito con in testa le nostre eccellenze “ Nel mirino - sottolineano da Filiera Italia - olio di oliva, pasta, caffé  e formaggi”. 

Scenario che assume contorni complessi se pensiamo che a un inevitabile calo delle esportazioni, uno dei traini della nostra economia, si somma una contrazione preoccupante dei consumi interni “ Siamo un passo oltre il food social gap - dice il consigliere delegato - per la prima volta i consumi alimentari scendono, le persone non solo comprano prodotti di minor valore, economico e nutrizionale, ma comprano meno”. E concludono da Filiera Italia con un appello al Governo “Ora si punti tutto su una unica priorità: ridurre il cuneo fiscale per far trovare più soldi nella busta paga netta dei lavoratori, il rischio è un paese che non riparte”

agu - 12647

EFA News - European Food Agency
Similar

NewsFerrero inaugurates the first Kinder Joy of moving Park in the world

At Vicolungo The Style Outlets, on the model of the successful format launched at Expo / Gallery

A recreational motor park for children aged 5 to 12 that covers an area of over 1,700 square meters. Children who experience it have the opportunity to acquire or improve a range of skills, while having fun, thanks to a "Facilitating Environment" created by 8 recreational-motor machines, developed by the Department of Industrial Engineering of the Federico II University of Naples. more