It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Ortofrutta italia organizza una campagna per promuovere l'uva da tavola

Un'iniziativa a favore dello sviluppo di una produzione importante per l’economia agricola nazionale

L'uva da tavola sarà la protagonista dell'iniziativa promossa da OI (Ortofrutta Italia) con il patrocinio del Mipaaf. Una campagna pubblicitaria alla quale hanno aderito negozi specializzati, migliaia di punti vendita delle principali catene della grande distribuzione e piccoli distributori, supportati dai grossisti dei mercati agroalimentari. 

La promozione di quest'eccellenza italiana, inizierà il 14 settembre, per poi proseguire nel mese di ottobre e ripetersi a dicembre. E' un modo per mettere a conoscenza il consumatore del prodotto che va ad acquistare, e per evidenziare l'alta qualità e l'attenzione che i produttori mettono nella cura di ogni singolo alimento. Sarà rinnovato il messaggio che lega il sapore alla salute, e saranno presentate solo uve con specifici standard di alta qualità. 

La campagna avrà luogo nei punti vendita aderenti, tramite dei poster informativi che illustreranno nello specifico le varie tipologie di uva da tavola italiana presenti sul mercato. In quest'occasione saranno evidenziate le caratteristiche principali del frutto ed il prestigio che lo contraddistingue. 

Nazario Battelli, presidente dell’Organizzazione Interprofessionale ha dichiarato: "Questa iniziativa interprofessionale, come peraltro le altre undici previste per la stagione 2020 del progetto annuale di Ortofrutta Italia oltre ad avere una connotazione di ‘pubblica utilità’, favorisce la tenuta e lo sviluppo di una produzione molto importante per l’economia agricola nazionale e del sud Italia in particolare. Le produzioni italiane di Uva da Tavola, infatti, si concentrano in due grandi poli di produzione – Puglia e Sicilia – che rappresentano più del 90% della superficie agricola dedicata a questa coltura e che, insieme, consolidano normalmente poco meno di un milione di tonnellate di produzione annua. Lo sforzo dell’intera filiera italiana per un continuo miglioramento qualitativo è utile e necessario anche per la consistente quota di export (oltre il 50%) che questo comparto esprime, e che va assolutamente strutturata ed implementata con l’apertura di nuovi mercati a fronte di una crescente concorrenza internazionale". 

hef - 13306

EFA News - European Food Agency
Similar