It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Camst e Gruppo Hera siglano un patto per la sostenibilità

Per la realizzazione di progetti di economia circolare

Firmato un accordo di collaborazione tra Camst e il Gruppo Hera, indirizzato alla sostenibilità e all'impegno reciproco per la realizzazione di progetti di economia circolare. Un protocollo della durata di due anni, che sigla due obbiettivi comuni: migliorare la qualità della raccolta differenziata e ridurre la quantità di rifiuti prodotti. I ristoranti, attualmente coinvolti sono situati nella provincia di Bologna, ma l'obiettivo è quello di espandere il raggio d'azione nei prossimi mesi. 

La collaborazione tra le due aziende italiane, è indirizzata alla ricerca e l'introduzione all'interno dei punti di ristorazione coinvolti, di materiali sostitutivi alla plastica monouso, che abbiano il minor impatto ambientale possibile. Sono previste anche delle azioni volte a ridurre lo spreco e al riutilizzo dei pasti non consumati. Hera fornirà, inoltre, un supporto alla raccolta differenziata e al trattamento dei rifiuti prodotti dai ristoranti. 

Sarà organizzata una capillare campagna di comunicazione e sensibilizzazione nei confronti dei clienti e dei dipendenti stessi dei punti di ristorazione. 

Stefano Venier, Amministratore Delegato del Gruppo Hera, ha dichiarato: "La transizione verso un’economia circolare è una sfida prima di tutto culturale, fatta di tante azioni messe in campo con continuità. Questa intesa con Camst ne è un esempio virtuoso. Due grandi realtà che collaborano per portare avanti il cambiamento. La nostra economia è ancora troppo lineare, basti pensare che, a livello mondiale, su tutto il materiale classificato come rifiuto, solo l’8,6% viene riutilizzato. Il percorso è senza dubbio complesso e le aziende come Hera e come Camst hanno l’obbligo di dare l’esempio per tutelare l’ambiente e le generazioni future”. 

hef - 13357

EFA News - European Food Agency
Similar