It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Gli integratori di Labomar sbarcano in borsa

Esordio nel segmento Aim lunedì 5 ottobre

Labomar, azienda nutraceutica con sede in provincia di Treviso e attiva a livello internazionale, ha ricevuto l’ammissione delle proprie azioni ordinarie alle negoziazioni sul segmento Aim Italia di Borsa. L’inizio delle negoziazioni è fissato per lunedì 5 ottobre. Il prezzo di collocamento è stato fissato in 6 euro per azione, pari a una capitalizzazione di mercato di 110,9 milioni.

“Siamo molto orgogliosi dell’esito del processo di Ipo”, ha commentato Walter Bertin, fondatore e amministratore delegato di Labomar. “Grazie al successo della quotazione avremo le risorse per realizzare i nostri progetti. Intendiamo consolidare la nostra posizione nel mercato italiano e continuare la nostra espansione geografica sviluppandoci anche per linee esterne e, dopo il successo dell’acquisizione di ImportFab in Canada, valutando possibili nuove acquisizioni in altri Paesi”.

Fondata da da Walter Bertin nel 1998, Labomar ha chiuso il primo semestre 2020 con ricavi pari a 33 milioni di euro. Nel 2019 il fatturato era stato di 56,7 milioni, con un utile netto di 5,7 milioni.

red - 13800

EFA News - European Food Agency
Related
Similar