It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Cinghiali in autostrada: Cia, situazione fuori controllo

L'Associazione rilancia la proposta di modifica alla legge 157/92

In Italia sono quasi 10mila gli incidenti stradali l’anno causati da animali selvatici; ultima, la tragedia avvenuta nel novarese sulla A26, che ha portato alla morte di due calciatori. Nel cuore della notte, due cinghiali hanno improvvisamente invaso la carreggiata e l'impatto ha avuto drammatiche conseguenze per i due passeggeri del veicolo, mentre il conducente è rimasto solo ferito.

Immediata reazione di Cia-Agricoltori Italiani che ha manifestato l'urgenza di intervenire su una questione ormai fuori controllo, ed ha rilanciato la sua proposta di modifica alla legge 157/92 che regola la materia, su cui è mobilitata anche attraverso il progetto “Il Paese che Vogliamo”.

Cia spiega che il proliferare dei cinghiali, passati da una popolazione di 900 mila capi in Italia nel 2010 ai quasi 2 milioni di oggi (+111%), crea danni milionari all’agricoltura (circa 50-60 milioni di euro l’anno), e non solo. Un'altra conseguenza è l'aumento del rischio di malattie, come la peste suina africana in crescita in Europa. Infine l'eccessiva presenza di animali selvatici provoca incidenti stradali sempre più frequenti e minaccia la sicurezza dei cittadini anche nelle aree urbane. La riforma radicale dell'Associazione, è già stata presentata a Camera e Senato, ed è nata dopo il sostanziale flop delle misure tampone adottate negli ultimi anni. 

"E' necessario riscrivere e aggiornare la legislazione sulla fauna selvatica, ormai obsoleta e totalmente carente sia sul piano economico che su quello ambientale. Per invertire la rotta bisogna sostituire il concetto di 'protezione' con quello di 'corretta gestione', non delegare all’attività venatoria le azioni di controllo della fauna selvatica, ma prevedere la possibilità di istituire personale ausiliario; rafforzare l’autotutela degli agricoltori e garantire il risarcimento integrale dei danni subiti", commenta Cia.

hef - 13804

EFA News - European Food Agency
Similar