It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube

Agricoltura sostenibile: le mani cinesi sul gioiello bio italiano

Syngenta rileva Valagro, leader nei biologicals

Dai pesticidi chimici ai biostimolanti sostenibili: Syngenta, il gigante svizzero di pesticidi e fertilizzanti che ChemChina ha acquisito nel 2016 per 43 miliardi di dollari, acquisisce la Valagro di Atessa (CH), un gioiello italiano di riferimento nella nutrizione vegetale (biostimolanti, antiparassitari natutali, ecc.). La mossa è funzionale agli scenari futuri che prevedono una forte limitazione della chimica di sintesi e un conseguente aumento dei prodotti di derivazione naturale, segmento di mercato di cui fanno parte anche i cosiddetti “biologicals”.

Valagro porta in dote un fatturato di circa 175 milioni di dollari, basato da un portafoglio completo di prodotti, specialmente nel segmento dei biostimolanti e di altre specialità nutrizionali. Oltre a un fatturato importante, il marchio italiano annovera anche 700 dipendenti, 13 società controllate e 8 stabilimenti di produzione in tutto il mondo. Grazie all'acquisizione Syngenta completerà l’attuale gamma di biostimolanti e prodotti di biocontrollo, come pure arricchirà la futura pipeline di soluzioni biologicals, prodotti con sostanze attive di origine esclusivamente naturale, che stimolano in modo mirato i principali processi fisiologici della pianta, promuovendone la crescita e la produttività.

Erik Fyrwald, ceo di Syngenta Group ha dichiarato: “Siamo lieti di accogliere il team Valagro in Syngenta Group. Questa acquisizione sottolinea le nostre ambizioni di crescita in questo settore, rendendoci uno degli attori più forti nel mercato globale dei biologicals. L’investimento è parte del nostro impegno di investire 2 miliardi di dollari per aiutare gli agricoltori ad affrontare gli effetti dei cambiamenti climatici e a migliorare la sostenibilità agricola come previsto nel nostro Good Growth Plan”.

Infine Giuseppe Natale, ceo di Valagro ha dichiarato: “Da 40 anni la missione di Valagro consiste nell’ottenere il massimo dalla natura per aiutare gli agricoltori a migliorare la resa e la qualità dei raccolti. Questa operazione aprirà nuove prospettive di crescita a livello mondiale prima impensabili per il Gruppo Valagro. Ora che facciamo parte di un’azienda dotata di risorse e ambizioni come Syngenta Crop Protection, disponiamo di nuove stimolanti opportunità per la nostra innovazione, che ci permetteranno di offrire agli agricoltori un ventaglio di opzioni ancora più ricco e di investire ancora più efficacemente nel futuro sostenibile dell’agricoltura”.

Il mercato mondiale dei pesticidi è dominato sostanzialmente da cinque società: Bayer-Monsanto, Basf, Syngenta, Fmc e Corteva (ex Dow e DuPont).

red - 13948

EFA News - European Food Agency
Similar