It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Lombardia: la ristorazione chiude l'anno a -43,3%

Rischio perdite di 25 miliardi di consumi a Natale, secondo Osservatorio Confimprese

Durante il convegno "L'andamento delle vendite nella ristorazione e nel non food del mese di ottobre 2020" organizzato da Forum Retail, sono stati illustrati i dati della survey mensile condotta dal centro studi Confimprese nei settori ristorazione e non food. 

La fotografia è quella di un week end appena trascorso nero per il retail, a seguito delle misure restrittive adottate da regione Lombardia. I centri commerciali sono andati deserti, perso l’intero fatturato che non potrà essere recuperato nei 5 giorni della settimana. Male anche le food court e alcune merceologie come bar, farmacie, tabaccai, fioristi rimaste aperte in base alle nuove ordinanze, che hanno realizzato poco meno del 30% degli incassi di un normale fine settimana. A questo quadro si aggiungono i dati del rapporto Confimprese-Censis che fissano l’asticella a Natale come orizzonte massimo di tenuta psicologica degli italiani all’indomani delle nuove restrizioni. Nel periodo delle feste natalizie, misure paragonabili al lockdown di primavera farebbero sfumare 25 miliardi di Euro di spesa delle famiglie. 

Mario Resca, presidente dell'Associazione ha commentato: "La risalita dei contagi, i timori di un nuovo lockdown, di cui stiamo sperimentando gli effetti con le chiusure dei centri commerciali e la prospettiva di un Natale ‘oscurato’ stanno già raffreddando i consumi, con conseguenze gravi sull’occupazione e, a catena, sulla stessa produzione. Dobbiamo essere consapevoli che se crollano i consumi, il paese non reggerà".

L'analisi rivela che la ristorazione chiude il progressivo anno a -43% su Milano e -38,6% in provincia. Il dato più importante, che segna anche un parziale ritorno alla normalità e alla voglia di libertà dei milanesi fuori città arriva dal quadrimestre giugno-settembre, che chiude in provincia a -29,2%, ma rimane su valori molto negativi a Milano con -40,4%. La ristorazione è il settore più colpito dalla crisi economica anche nei canali di vendita. Nel progressivo anno registra -44% nei centri commerciali e -41% nelle high street. Nel periodo giugno-settembre il trend è in leggero miglioramento con -30,7% nei centri commerciali e -38,4% nelle high street.

hef - 14364

EFA News - European Food Agency
Related
Similar