It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Riforma fitosanitario: ecco tutti i dettagli

Riordino globale in adeguamento alla normativa europea

Gli schemi di decreto legislativo relativi al riordino del servizio fitosanitario nazionale, dei settori sementi, dei fruttiferi, delle ortive e della vite hanno ottenuto l’approvazione nell’odierna seduta del consiglio dei ministri. I testi unici di riordino normativo dei settori interessati sono frutto della delega al governo inserita nella legge europea 2018 e sono stati elaborati nell’ambito del comitato fitosanitario nazionale per l’adeguamento alle norme comunitarie. 

La riforma prevede la completa riorganizzazione del servizio fitosanitario nazionale, ridefinendo competenze e responsabilità del servizio centrale (Sfc) e dei servizi regionali (Sfr). A ciò si aggiunge l’adozione di un piano di emergenza nazionale, in cui definire le linee di azione, le strutture coinvolte, le responsabilità, le procedure, nonché le risorse finanziarie da mettere a disposizione in caso di ritrovamento di focolai di organismi nocivi; l’adeguamento dei posti di controllo frontalieri anche sotto il profilo delle dotazioni strumentali e di personale; la definizione di un “Piano di controllo nazionale pluriennale” in ambito fitosanitario; la designazione dei laboratori nazionali di riferimento e dei laboratori ufficiali, con le necessarie strutture e risorse per eseguire gli obblighi previsti nel rispetto degli standard più elevati; l’identificazione delle stazioni di quarantena o di confinamento; la realizzazione di un sistema informatico, da collegare e rendere compatibile con quello in essere a livello europeo, per la raccolta e la registrazione di tutti i dati e le informazioni nonché la ridefinizione del sistema sanzionatorio.

hef - 14424

EFA News - European Food Agency
Related
Similar