It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Dpcm/2: mazzata sull'agroalimentare

Filiera Italia: “Perdita di 15 miliardi con chiusura ristoranti zone rosse e gialle”

Sfonda il tetto dei 15 miliardi di euro, secondo stime Filiera Italia, la perdita per l’intera filiera agroalimentare dovuta alla chiusura totale dei ristoranti in zona rossa e arancione, così come previsto dal nuovo Dpcm. Ben 5 miliardi in più se le attuali misure perdurassero fino a fine anno - considerando la concentrazione della popolazione italiana e conseguentemente dei consumi alimentari in quelle regioni - rispetto a quanto preventivato qualche settimana fa, quando in tutta Italia era stato prescritto il termine delle attività alle 18.

“È chiaro che in questa situazione le cifre ipotizzate finora per il settore a ristoro delle chiusure sono assolutamente inadeguate” commenta Luigi Scordamaglia, consigliere delegato di Filiera Italia. Una media di 5.000 euro a esercizio, infatti, non può essere una misura sufficiente “soprattutto - prosegue Scordamaglia - considerata la necessità dei ristoratori di pagare almeno una parte dei salari a quei dipendenti che stanno ricevendo i soldi della cassa integrazione a singhiozzo e solo dopo mesi di attesa, senza contare che questi imprenditori devono rientrare degli investimenti fatti per la messa in sicurezza, oggi completamente inutili”.

E secondo Filiera Italia sono inadeguati anche i 100 milioni di euro allocati nel decreto ristoro per compensare i danni delle filiere agroalimentari colpite dalla chiusura di un canale, quello della ristorazione, che come nessun altro valorizza i prodotti di eccellenza del Made in Italy il cui valore crollerà, soprattutto se non si bloccheranno le speculazioni sul prezzo, un fenomeno già in atto. “Senza dimenticare che le cifre dei danni economici sono reali - conclude Scordamaglia - mentre quelle dei ristori solo teoriche, visto che che nessuno sta intervenendo per sbloccare i massimali sugli aiuti di stato”.

agu - 14545

EFA News - European Food Agency
Related
Similar