It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

B/Open, appuntamento il 23-24 novembre

L’evento del Bio foods & Natural self-care è 100% digital

Grazie alla tecnologia B/Open diventa uno spazio virtuale volto a creare un network fra i professionisti del settore del biologico, con finalità di incontro, formazione, business, confronto e crescita tra gli addetti ai lavori.

È conto alla rovescia per B/Open, la fiera b2b dedicata al bio food e al natural sellf-care, in programma sulla piattaforma digitale di Veronafiere il 23 e 24 novembre. Grazie alla tecnologia B/Open diventa uno spazio virtuale volto a creare un network fra i professionisti del settore del biologico, con finalità di incontro, formazione, business, confronto e crescita tra gli addetti ai lavori di un comparto che il Green Deal europeo ha riconosciuto come strategico. 

Sono 75 le realtà, tra produttori, trasformatori, enti certificatori ed editoria specializzata, che avevano aderito alla versione in presenza di B/Open e che ora sarà possibile incontrare su questo spazio virtuale: Girolomoni, Pastificio Iris-A.s.t.r.a. Bio, Antico Molino Rosso, Lattebusche, Ca’ Verde, Acqua Sant’Anna, Phyto Garda, Larico e molte altre. Sulla piattaforma viene trasferito anche il programma dei convegni di B/Open, mirati ad approfondire tematiche specifiche del settore bio food e natural self-care. 

Il programma convegni apre il 23 novembre alle 10 con un evento dedicato a policy, strumenti e sfide per il raggiungimento degli obiettivi Ue al 2030. Si parlerà ancora di strategie europee, alle 14, con Demeter Italia con un focus specifico su “Agricoltura biodinamica modello per il Green Deal europeo”. Di rilievo i cinque convegni svolti nell’ambito del Progetto Biols.Eu. Il 23 novembre alle ore 16 si terrà “Democratizzazione o specialty? L’evoluzione bio in Gdo”, un confronto tra alcune delle principali insegne (Coop - Viviverde, Carrefour, Cortilia, Lidl) sull’evoluzione del bio da consumo elitario a democratizzazione. Il 24 novembre, alle ore 10, spazio a “Bio e free from nella ristorazione” e ai “Nuovi materiali ecocompatibili per il food”. Sempre il 24, alle ore 14, un approfondimento sulla Farm to Fork Strategy. Infine, alle 16, un focus tecnico dedicato a “Le opportunità di business nel settore degli alimenti biologici: aspetti normativi, etichettatura, distribuzione in Italia e all’estero”. Il 23 novembre, alle ore 14, appuntamento con il convegno “South Africa Organics Sector, a selection of excellences” per conoscere lo stato dell’arte del settore organic sudafricano. 

Restando invece in ambito europeo, il Danish Agricultural & Food Council, che importa 83 milioni di euro di prodotti organic dall’Italia, illustrerà il Danish Model, fonte di ispirazione per molti Paesi. Il quadro generale sull’internazionalizzazione spetta a Ccpb nel convegno "Il ruolo dell'Italia nel mercato biologico internazionale" (24 novembre, ore 12). Una attenzione particolare anche alle filiere biologiche locali di qualità grazie all’appuntamento di Aiab “I Biodistretti e il biologico di territorio per la valorizzazione dei produttori e della produzione” (24 novembre, ore 14). A B/Open si parlerà anche di digitalizzazione. 

Dopo aver affrontato il tema della blockchain applicata al biologico durante il webinar di settembre, il 24 novembre, ore 16, Assocertbio approfondirà il tema della digitalizzazione come strumento di crescita e miglioramento delle attività del comparto agricolo bio. Durante “La digitalizzazione per la valorizzazione e il controllo della filiera di cereali e granaglie attraverso l'esempio di Rete Oip”, verrà illustrata la piattaforma Oip ("Organic Integrity Platform"). Altro tema di estrema attualità sono gli integratori alimentari. FederSalus, principale referente del settore, terrà il focus “Biologico e integrazione alimentare: una nuova frontiera” (23 novembre, ore 14). Appuntamento il 23 novembre con il convegno organizzato da Natrue, uno dei più importanti enti certificatori al mondo. 

Sarà compito di Icea – Istituto per la certificazione etica ed ambientale – illustrare lo standard Cosmos, le sue evoluzioni e gli obiettivi da raggiungere. Il 24 novembre sarà invece QCertificazioni ad affrontare la tematica delle certificazioni in ambito cosmetico, partendo dal quadro normativo generale e presentando diversi standard. In collaborazione con Bio&Consumi (Tespi MediaGroup) il 23 novembre, ore 16, si terranno gli Eco Packaging Awards dove verranno appunto premiate le aziende che hanno adottato sistemi di packaging ecosostenibili. Confermata la presenza sulla piattaforma digitale di buyer provenienti da Austria e Balcani, Germania, Francia, Danimarca, Svizzera, Slovenia, Albania, Turchia, Usa, Canada e India grazie alla collaborazione con l’Ice - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane e la rete dei delegati di Veronafiere all’estero.

mtm - 14817

EFA News - European Food Agency
Related
Similar