It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Oms, certificazione per paesi che limitano acidi grassi trans

Un programma per responsabilizzare gli organi di governo delle nazioni sui rischi per la salute

L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha annunciato un nuovo programma di certificazione per indicare i paesi che hanno eliminato gli acidi grassi trans (Tfa) prodotti dalla lavorazione industriale delle forniture alimentari nazionali. Secondo L'Oms, il Tfa è un elemento che genera il rischio di malattie non trasmissibili e un aumento dell'assunzione (> 1% dell'apporto energetico totale) può provocare eventi di malattia coronarica e morte prematura. Il Tfa prodotto industrialmente si trova in cibi cotti e fritti, snack preconfezionati e alcuni oli e grassi da cucina.

L'Organizzazione afferma che il programma di certificazione proposto per l'eliminazione dei Tfa è essenziale e necessario per stabilire il grado di responsabilità del paese. Il programma mira anche ad accelerare il progresso globale, verso l'obiettivo dell'Organizzazione di eliminare i Tfa prodotti industrialmente entro il 2023. L'Oms ha già emesso una guida ai paesi, che raccomanda di adottare una delle due opzioni politiche: limitare i Tfa prodotti industrialmente a 2 g per 100 g di grassi totali in tutti i grassi, oli e alimenti; o vietare la produzione e l'uso di oli parzialmente idrogenati.

Per qualificarsi per la certificazione nell'ambito del nuovo programma, i paesi devono dimostrare che una delle opzioni politiche è stata realizzata e che sono in atto sistemi di monitoraggio e applicazione efficaci. Attualmente, le migliori pratiche Tfa sono entrate in vigore in 14 paesi; altri 26 paesi hanno approvato una politica di buone pratiche che entrerà in vigore nei prossimi due anni.

hef - 14879

EFA News - European Food Agency
Similar