It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Colletta alimentare, Aldi dona 10 tonnellate di cibo

A causa dell'emergenza sanitaria è stata scelta la formula della donazione diretta

Per favorire la sicurezza di volontari e clienti in questo momento di emergenza sanitaria, Aldi ha scelto di sostenere la raccolta con una diretta donazione a Banco Alimentare di 10 tonnellate di prodotti di primaria necessità.

Aldi, multinazionale attiva nel settore della grande distribuzione organizzata, dà il suo contributo anche quest’anno alla Giornata Nazionale della Colletta Alimentare istituita da Banco Alimentare per aiutare a sostenere le persone in difficoltà. Per favorire la sicurezza di volontari e clienti in questo momento di emergenza sanitaria, Aldi ha scelto di sostenere la raccolta con una diretta donazione a Banco Alimentare di 10 tonnellate di prodotti di primaria necessità: riso, conserve di pomodoro, sughi, biscotti, alimenti per l’infanzia, olio, legumi in scatola, tonno in scatola. I prodotti saranno destinati alle organizzazioni caritative sul territorio che offrono aiuti alimentari e sosterranno le persone per un totale di 20.000 pasti. Aldi rinnova il sodalizio con Banco Alimentare attivo da marzo 2018, e che ha già portato importanti contributi: 792 tonnellate di prodotti donate attraverso la rete dei punti vendita e oltre 60 tonnellate di prodotti donati dai clienti durante le edizioni 2018 e 2019 della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. L’impegno alla solidarietà ha coinvolto anche i collaboratori che, durante la prima fase dell’emergenza da Covid-19, hanno contribuito con l’attività di crowdfunding #ALDIhauncuoregrande, raccogliendo e donando oltre 40mila euro destinati a Banco Alimentare per assicurare un sostegno speciale durante i mesi più critici della prima fase della pandemia. 

“Queste iniziative sono in linea con le nostre politiche di impegno sociale, responsabilità e lotta agli sprechi. Quando chiamati a partecipare a iniziative di solidarietà nobili ed autorevoli come la Giornata della Colletta Alimentare siamo sempre entusiasti di aderire e lieti di dare il nostro contributo”, ha commentato Michael Gscheidlinger, Country Managing Director Italia. “Quest’anno le circostanze sociali hanno suggerito una nuova modalità per la Colletta e noi abbiamo scelto la via della donazione diretta per le associazioni della rete di aiuto del Banco Alimentare. Noi di Aldi continuiamo a mantenere alta l’attenzione verso i territori in cui siamo presenti”. “In questi mesi abbiamo assistito a tanti gesti di solidarietà, fondamentali per riuscire a rispondere con tempestività alle richieste di aiuto alimentare che purtroppo sono sempre più numerose a causa della crisi in corso”, ha ricordato Giovanni Bruno, presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus. “Nonostante le difficoltà non rinunciamo alla Colletta Alimentare di quest’anno, che si terrà con modalità differenti per garantire la sicurezza di tutti. Si tratta di un’iniziativa importante per il suo valore sociale e per il suo richiamo alla solidarietà, fondamentale in un momento come questo. Questa iniziativa di Aldi si inserisce tra le preziose attività che hanno dato forza e concretezza alla nostra partnership in questi anni, a favore di chi vive in difficoltà, soprattutto in questo momento”.

mtm - 14882

EFA News - European Food Agency
Similar