It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Comieco "cambia musica" alla raccolta differenziata

Il consorzio si affida a Elio e Le Storie Tese lanciano un tormentone sul cartone

Secondo uno studio svolto a novembre da AstraRicerche per Comieco (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica), la musica può influenzare i comportamenti delle persone nei confronti dell’ambiente. Da qui nasce “Vecchio Cartone”, brano inedito composto da Elio e Le Storie Tese per il Consorio, che si pone l’obiettivo di insegnare le regole della corretta raccolta differenziata di carta e cartone grazie ad un linguaggio ironico e sopra le righe.

"Il cartone non è bello se non è riciclarello", canta la band e dà così l’avvio alla nuova campagna di Comieco per migliorare la qualità della raccolta di carta e cartone correggendo quegli errori di conferimento che ancora persistono e mettono a rischio il sistema della differenziata. Conoscere le regole da seguire è fondamentale ma ancora oggi, in base ai risultati dell’indagine, 4 intervistati su 10 nutrono dubbi su cosa sia possibile conferire e cosa no nei contenitori per la carta: il 45,4% si definisce tuttora confuso e il 44% si considera bravo ma insicuro.

"Nel 2019 la raccolta differenziata di carta e cartone ha raggiunto i 3,5 milioni di tonnellate e l’81% degli imballaggi a base cellulosica è stato avviato a riciclo", commenta Amelio Cecchini, presidente di Comieco. "I risultati dell’indagine di AstraRicerche confermano tuttavia che i margini di miglioramento sono ancora molto ampi soprattutto sul fronte della qualità di quanto si raccoglie". Più di 1 Italiano su 2, infatti, dichiara di ricorrere al bidone dell’indifferenziata in caso di dubbi e quasi il 60% non butta nella carta confezioni di uso quotidiano, come la scatola del dentifricio, che invece sono un ingrediente prezioso per l’industria del riciclo. Il 74% degli intervistati considera il linguaggio artistico in generale adatto a veicolare temi legati all’educazione ambientale e, nello specifico, il 56% (principalmente giovani e millennials tra i 18 e 34 anni) pensa che una canzone possa influenzare i propri comportamenti nei confronti dell’ambiente e se a cantarla sono Elio e le Storie Tese, è ancora meglio (il 22% degli Italiani riconosce alla band la maggiore credibilità come portavoce di messaggi connessi all’ambiente e alla raccolta differenziata di carta e cartone).

Le regole della perfetta raccolta differenziata di carta e cartone, cantate dalla band sono: "Ogni rifiuto al suo posto", carta e cartone da riciclare vanno depositati all’interno degli appositi contenitori; "Si chiama 'carta', va bene? Non sempre!", materiali come la carta oleata, ad esempio, non vanno con la carta, così come la carta stagnola; "E il sacchetto in cui tengo la carta da buttare?", se è di plastica, non va con la carta; "Solo carta e cartone puliti", gli imballaggi con residui di cibo, o sostanze chimiche/velenose, non vanno con carta e cartone; "I fazzoletti di carta?", nemmeno loro vanno con la carta perché, anche se puliti, sono difficili da trattare; "Diventa rompiscatole!", scatole e scatoloni vanno appiattiti e compressi per ridurne il volume; "E gli scontrini?", non vanno gettati con la carta perché sono fatti con carte termiche che generano problemi nel riciclo; "Niente scotch!", tutti i pacchi o gli scatoloni vanno ripuliti da nastro adesivo o parti metalliche; "Dubbi sui cartoni per liquidi (es. tetrapak)?", questi imballaggi si riciclano con la carta ma ogni comune ha la sua modalità di raccolta.

hef - 15479

EFA News - European Food Agency
Similar