It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Tasse rifiuti: chi ha animali in casa deve pagare di più?

Dibattito tra i lettori del Corriere

In tempi di decrescita demografica verticale del nostro paese, spicca sempre di più la quantità di animali domestici che popola le case degli italiani, surclassando ampiamenti i bambini. E sulle reazioni diverse sull'andar giro con un cane o un bambino è nato un dibattito sulle colonne della pagine delle lettere del Corriere della Sera. Rispondendo a un lettore che si lamentava della scarsa attenzione dei governanti di fronte al crollo della natalità ("Nel 2050 l'Italia può perdere 20 milioni di abitanti con conseguente perdita del pil nazionale di un terzo"), Aldo Cazzullo racconta la differenza di trattamento che spesso hanno bambini (spesso ritenuti fastidiosi) e cani, questi ultimi sempre benignamente accolti in alberghi, negozi e ristoranti. E conclude: "Ma suvvia, riconosciamolo: a volte si ha l'impressione che i cani - non a caso chiamati spesso con nomi di cristiani - abbiano preso il posto dei bambini, nella società e nei nostri cuori".

Un altro lettore concorda, osservando che "nei supermercati ci sono centinaia di metri lineari di scaffali ricolmi di alimenti e prodotti per animali, quantità di gran lunga superiore a quella per la prima infanzia". E conclude che se gli animali "vengono coccolati e sfamati meglio di un cucciolo d'uomo, con ingente produzione dinscarti e rifiuti. Ritengo giusto che i loro proprietari se ne facciano carico".

 

agu - 16604

EFA News - European Food Agency
Similar