It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Inalpi, 148 milioni di investimenti per nuovi impianti

Il gruppo è il primo player in Piemonte nel mercato del latte

Inalpi, azienda lattiero casearia di Moretta (Cuneo), oggi primo player piemontese del mercato del latte, ha presentato un piano di investimenti 2021 – 2025 di 148 milioni di euro per la costruzione della seconda torre di sprayatura dello stabilimento di Moretta e per la realizzazione di un moderno caseificio, ma anche per portare a compimento un importante percorso di sostenibilità, attraverso azioni per la tutela delle risorse idriche e la produzione di energie sostenibili. Un piano che sosterrà e potenzierà il settore R&D per il quale, nel 2019, è nata InLab Solutions, centro ricerche e sviluppo Inalpi. 

La notizia è stata rilanciata a margine di un Think Tank dedicato al futuro di Inalpi, una giornata che ha visto riuniti in collegamento e in presenza, insieme al cda della società, esponenti di spicco del mondo imprenditoriale, finanziario ed accademico: da Peter Brabeck, Presidente emerito del Gruppo Nestlè e Domenico Siniscalco, Vice presidente e Managing director della Morgan Stanley ed ex Ministro dell’economia e delle finanze italiano (2004–2005), a Nunzio Pulvirenti, che oggi siede nel consiglio d’amministrazione di Lavazza, da Francesco Pugliese, Amministratore Delegato di Conad, a Paolo Gibello, Presidente della Fondazione Deloitte, da Antonio Garcia De Castro ad della San Telmo Business School, a Ivano De Noni Direttore della Scuola di specializzazione in Igiene e Tecnologia del Latte dell’Università degli Studi di Milano.

Un incontro di confronto e strategia che “non aveva il compito di dare risposte certe ma creare spunti importanti di riflessione per il domani, per definire i pensieri su cui sviluppare e progettare a lungo termine la crescita di Inalpi”, come ha ricordato Eugenio Puddu, Parter di Deloitte & Touche che ha moderato la giornata.

“È necessario avere una mente aperta, saper ascoltare e accogliere le idee, gli spunti e, perché no, talvolta anche le critiche, per costruire un percorso costruttivo di crescita”, è stata la conclusione di Ambrogio Invernizzi, Presidente di Inalpi.

agu - 17711

EFA News - European Food Agency
Similar