It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Rito caffè espresso italiano patrimonio Unesco/2: Fipe commenta

Sostegno del Mipaaf a candidatura è "Risultato importante per un comparto in grave crisi"

Alessandro Cavo (Fipe-Confcommercio): "Passo avanti decisivo. Speriamo possa essere di buon auspicio per il rilancio del settore e dell’immagine dell’Italia nel mondo”

“Accogliamo con grande soddisfazione le parole del Mipaaf a sostegno della candidatura del caffè espresso italiano a Patrimonio Immateriale dell’Umanità - dichiara Alessandro Cavo, consigliere Fipe-Confcommercio delegato della Federazione stessa all’interno del Consiglio direttivo del CTCEIT -. La nostra Federazione ha appoggiato sin da subito questo importante progetto, che auspichiamo possa essere una molla decisiva per rilanciare finalmente i nostri bar, il luogo ideale dove vivere il rito tanto amato dagli Italiani, parte integrante del patrimonio culturale e del capitale sociale comune del nostro Paese”.

“Sappiamo che non si tratta dell’ultimo passaggio - conclude Cavo - e che ora la parola passa direttamente all’Unesco, prima in Italia e poi a Parigi. Tuttavia, abbiamo la ragionevole convinzione che l’esito sarà positivo e che finalmente riusciremo ad ottenere questo importante riconoscimento che andrà a beneficio dell’intero Paese”.  

Il commento segue l'annuncio col quale ieri il Mipaaf informava circa la presentazione delle candidature a patrimonio culturale immateriale dell'umanità Unesco, del Rito del caffè espresso italiano tradizionale, e in subordine quella della Cultura del caffè napoletano. E' stata infatti conclusa l'istruttoria delle proposte di candidature che ha portato il Rito del caffè espresso italiano tradizionale e la Cultura del caffè espresso napoletano ad essere già inserite nell'Inventario dei Prodotti agroalimentari italiani (Inpai). Vedi in proposito notizia EFA News.

red/c - 17763

EFA News - European Food Agency
Related
Similar