It does not receive public funding
Editor in chief:
CLARA MOSCHINI

Facebook Twitter Youtube Instagram LinkedIn

Eataly, la presa di Tip sulla creatura di Farinetti

Nominata presidente Alessandra Gritti, ad della holding di investimenti che ha il 20% del gruppo

Dopo la chiusura di Bari, il rilancio parte dalle nuove aperture a Londra, Verona e San José (California).

Cambiano i vertici di Eataly, la catena di distribuzione del made in Italy fondata da Oscar Farinetti che prepara il nuovo corso dopo l’anno difficile contrassegnato dalla pandemia . Il consiglio di amministrazione ha infatti nominato all’unanimità Alessandra Gritti presidente della società. Gritti, assieme al marito Giovani Tamburi è la cofondatrice di Tip, la piattaforma di investimenti nelle eccellenze del made Italy di cui è vicepresidente e amministratore delegato, e che partecipa Eataly col 20% delle azioni.

L’incarico a Gritti riflesse anche gli assetti nell’elenco soci di Eataly dove Tip è azionista dal 2014 attraverso Clubitaly, con una partecipazione che attualmente è del 19,8%. Come presidente Gritti seguirà la nuova mappa degli investimenti nello sviluppo, confermato anche dopo un anno che ha visto scendere i ricavi del 29,5% rispetto ai 500 milioni registrati nel 2019. Hanno pesato i lockdown in tutto il mondo, anche se l’apertura della parte “mercato” ha consentito di limitare la perdita di fatturato.

Dopo aver chiuso Bari (vedi articolo EFA News del 23/3/2021) Eataly riparte ora da Londra, dove aprirà il primo negozio britannico che sarà anche il più grande in Europa. "Eataly ha superato un momento complicato per i consumi ma ora apre a nuova fase di sviluppo che vedrà anche due nuove inaugurazioni. Una in Italia, a Verona e l’altra a San Josè in California. Come Tip vogliamo fornire supporto e competenze alla famiglia in un momento che richiede una nuova sfida e molto coraggio", dice Alessandra Gritti.

red - 18089

EFA News - European Food Agency
Similar